QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

dopo la sua morte | Jean-Louis Trentinant, l’attore che sa tacere in 50 modi

Jean-Louis Trintignant poteva interpretare di tutto, dai film d’autore agli spaghetti western. La leggenda francese della recitazione è morta venerdì di cancro. Aveva 91 anni.

Quando Jean-Louis Trintignant fece domanda per un lavoro in teatro nel 1950, fu licenziato dappertutto. È difficile crederci ora: negli anni ’60, Trintignant è diventato uno dei tratti distintivi del cinema francese e italiano, sia commedie popolari che film d’azione, e un’icona figurativa per la nuova generazione di registi.

La sua eredità potrebbe aver discusso contro un ex studente di giurisprudenza che ha deciso di diventare un attore teatrale. Trintignant proveniva da un ambiente ricco e suo padre era un industriale. Suo zio era il pilota di Formula 1 Maurice Trentinant, che ha ottenuto vittorie a Le Mans e Monaco.

Louis Trentinant, un altro zio, era un pilota Bugatti. Quando Claude Lelouch lo ha arruolato come pilota da corsa Un uomo et una donna (1966) Lo stesso Jean-Louis ha guidato tutte le scene di corsa. Corse anche fuori dal film: nel 1987 si classificò settimo alla 24 Ore di Spa-Francorchamps.

Un uomo et una donna Fai di Trintignant una superstar. Dieci anni fa aveva già hackerato Et Dieu… crea la femme Di Roger Vadim, ma questa era fondamentalmente l’auto di Brigitte Bardot. A proposito, con chi Trintignant ha avuto una relazione durante le registrazioni.

Per stare lontano dai tabloid, Trentinant ha preferito prestare il servizio militare per tre anni, anche se lo ha portato in Algeria, per poi essere coinvolto nella guerra di indipendenza con la Francia.


L’attore alla premiere di “Happy End” diretto da Michael Haneke nel 2017.

Foto: EPA-EFE

Tutte le principali dame in braccio

I cupi ricordi dell’Algeria contrastano con la sua immagine. Trintignante diventato feticcio di tutti signore alla guida Dagli anni ’60 tra le sue braccia se Anouk Emei fosse il suo co-protagonista Un uomo et una donna, Stefania Sandrelli o Marie-France Besser. Ha lavorato senza sosta e ha anche realizzato un thriller economico con Tinto Brass Il colonnello Core a Jeolla (1969) come spaghetti western Il grande silenzio (1968) di Sergio Corbucci – saccheggiato da Quentin Tarantino per gli otto odiosi

Ma Trintignant sarà ricordato più di ogni altra cosa per l’incredibile serie di classici della casa d’arte in cui ha lavorato. Ogni grande art director con una personalità complessa e misteriosa da offrire sapeva dove trovarlo: Bernardo Bertolucci per La compatibilità (1970), Costa Gavras per z ed Eric Romer per Mon chez Maud (entrambi 1969), Krzysztof Kieslowski per Trois colori: arrossire (1994); Francois Truffaut per Quinta Dimanca! (1984).

“Nei film, gli attori spesso fanno molto: vogliono spiegare l’intera situazione, quando di solito è ovvia”, ha detto in una nota. Colloquio con questo giornale Pochi attori possedevano la versatilità di Trintignant, che poteva rimanere muto in cinquanta modi, anche se aveva una delle voci più iconiche del cinema.

Negli anni ’90 è tornato a teatro, trovando una forma d’arte “più intelligente” del cinema. Il regista austriaco Michael Haneke lo ha attirato a tornare sul set del film Amoreil film che ha vinto la Palma d’Oro a Cannes nel 2012. È stato senza dubbio il miglior ruolo di Trintignant di questo secolo, ma non è stato l’ultimo: nel 2019 è apparso insieme a Claude Loach e Anouk Emmy. Les plus belles années d’une vie

Trentinan ha sposato prima l’attrice Stephane Audran e poi la regista Nadine Marquand. Con quest’ultimo ebbe tre figli, Paolina, Maria e Vincenzo. La coppia si sciolse, dopo di che si trasferì a vivere con l’ex pilota da corsa Marianne Hopfner. Sua figlia Marie, che era anche un’attrice, è stata uccisa nel 2003 dal suo ragazzo, il cantante Bertrand Cantat, mentre era in Lituania per le riprese. L’attore ha perso un altro bambino di nome Pauline. È morta alla nascita.

dopo la sua morte |  Jean-Louis Trentinant, l'attore che sa tacere in 50 modi


Un’immagine dal film Le coeur battant del 1960

Foto: Marcel Dole, Photo12 via AFP

READ  La fidanzata del giocatore dell'Anderlecht Wesley Hoedt si trasforma da...