QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Dove sono? Dove sono mia mamma e mio papà?: Eitan (5 anni) si sveglia dal coma dopo un incidente in funivia | Notizie su Instagram VTM

Eitan, cinque anni, è stato l’unico a sopravvivere all’orribile incidente con la funivia a Stresa, in Italia, sul Lago Maggiore in Piemonte. Quando il ragazzo si è svegliato dal coma, ha visto sua zia seduta accanto a lui. “Dove sono?” Le chiese: “Dove sono mamma e papà?


Joyeri Flemings


Ultimo aggiornamento:
17:56


Fonte:
No stampa, cronaca qui




Eitan Moshe Biran dall’Israele è nel reparto di terapia intensiva dell’Ospedale Regina Margarita di Torino. E ‘rimasto in coma artificiale dopo il pericoloso incidente avvenuto domenica scorsa sul monte Mutaroni nel paese di Stresa. Un taxi è sceso lì dalla funivia, è scivolato di nuovo a una velocità di oltre 100 km / he è stato lanciato per 54 metri. Il freno di emergenza è stato disattivato che avrebbe dovuto prevenire un incidente per evitare ritardi nel servizio. Da allora tre dipendenti sono stati arrestati.

Eitan, cinque anni, è stato l’unico sopravvissuto all’orribile incidente. Il ragazzo ha perso i suoi genitori Tal (26), Amit (30), suo fratello Tom (2) e i nonni Yitzhak Cohen (81) e Barbara Koninsky (71) nel dramma. In totale, ha ucciso 14 persone. Forse il papà di Amit ha salvato la vita di suo figlio tenendolo stretto tra le sue braccia. Per questo, i servizi governativi ora vogliono onorarlo postumo con una medaglia.

Quando Eitan si è svegliato di nuovo, sua zia Aya, 41 anni, sorella di suo padre, lo ha accompagnato nella stanza d’ospedale al terzo piano. Gli è stato detto: “Ho mal di gola”. Poi nel suo orecchio: “Ciao zia”, ​​quando l’ha notata. “Cosa ci facciamo qui? Dove sono? Dov’è mia madre? E mio padre?” Queste furono le domande angosciose che Eitan pose immediatamente a sua zia.

READ  La Cina dà all'Occidente la sua "torta di pasta" con una nuova legge anti-sanzioni

Un team di psicologi sta aiutando Eitan nella sua riabilitazione. Al momento, solo il ragazzo è stato informato che era in ospedale e aveva dormito lì per alcuni giorni. I medici vogliono andare passo dopo passo. Era ancora difficile per loro stimare ciò che lo stesso Eitan sapeva ancora dell’incidente.

Da giovedì Eitan ha potuto respirare di nuovo in modo indipendente. È ancora difficile parlare. Le sue condizioni sono ancora critiche, ma i medici si aspettano ancora, in base allo sviluppo attuale, che presto sarà in grado di lasciare il reparto intensivo. Poi ha una lunga strada da percorrere per essere in grado di far fronte a quello che è successo.

La regione italiana del Piemonte ha dichiarato una giornata di lutto per le vittime del fatale incidente in funivia. Il capo del governo regionale Alberto Serio ha emesso un decreto che invita i residenti a osservare un minuto di silenzio domenica pomeriggio.