QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Dow Jones per la prima volta sopra i 35.000 punti | Economia

Tutti e tre i principali indici del mercato azionario di New York hanno chiuso venerdì. Gli investitori sono ottimisti poiché le società hanno generalmente registrato buoni risultati in questo periodo di utili. Non hanno nemmeno lasciato che il loro umore si deteriorasse a causa di una cifra alquanto deludente sull’attività del settore dei servizi negli Stati Uniti o del numero crescente di infezioni da corona in molti paesi a causa della variabile delta del coronavirus. Il Dow Jones Industrial Average ha superato i 35.000 per la prima volta.




Le società di social media Snap (più 23,8 percento) e Twitter (più 3,1 percento) sono state tra i leader a Wall Street dopo i numeri forti. Sono sorte anche grandi aziende tecnologiche, come Alphabet, Amazon e Apple, la società madre di Google, che ha aperto solo la prossima settimana. Questi pesi massimi sono saliti al 3,6%.

Il Dow Jones è salito dello 0,7 per cento e ha chiuso per la prima volta sopra i 35.000 punti: 35.061,55 punti. L’ampio Standard & Poor’s 500 Index è salito dell’1% a 4.411,79 punti, e anche il Nasdaq è aumentato dell’1% a 14.836,99 punti.

Snap, la società dietro l’app Snapchat, ha registrato più del doppio delle sue vendite nello stesso trimestre dello scorso anno e ha anche attirato più utenti sulla sua app. Di conseguenza, l’azienda ha guadagnato più degli inserzionisti. I numeri erano molto migliori di quanto gli investitori si aspettassero. Twitter ha anche beneficiato dell’aumento del numero di utenti e dell’aumento delle entrate pubblicitarie.

© AP

Il produttore di chip Intel ha perso il 5,3%. Nonostante la scarsità di chip globali, Intel ha registrato vendite leggermente inferiori nel secondo trimestre dell’anno precedente. Le vendite della divisione, che fornisce parti in particolare per i data center, sono state ritardate.

Altre grandi aziende che hanno annunciato i numeri includono la società di carte di credito American Express (più 1,3 percento), la società di servizi petroliferi Schlumberger (più 1,5 percento) e il gruppo industriale Honeywell (meno dell’1,5 percento).

Inoltre, le aziende farmaceutiche Pfizer (più 0,5%) e BioNTech (più 0,4%) hanno annunciato che forniranno ulteriori 200 milioni di vaccini contro il coronavirus negli Stati Uniti. Rival Moderna è aumentato del 7,8% dopo che l’Autorità europea per i medicinali (EMA) ha approvato il vaccino contro il coronavirus dell’azienda per gli adolescenti.

La casa automobilistica canadese Magna sta acquisendo la società di sistemi per auto a guida autonoma Veoneer per 3,8 miliardi di dollari. Magna è in calo del 4,8% e Veoneer è in aumento di oltre il 56%.

L’euro si è attestato a 1,1774 dollari contro 1,1760 dollari alla campana di chiusura in Europa. E il prezzo di un barile di petrolio Usa è aumentato dello 0,2 per cento a 72,05 dollari. Il petrolio Brent è salito dello 0,4 per cento a 74,11 dollari al barile.

READ  Il produttore di chip Intel ha investito quasi $ 1 milione nell'exchange di criptovalute Coinbase » Crypto Insiders