QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Drone trasporta tessuto umano tra ospedali per la prima volta in Europa – IT Pro – News

Un drone ha trasportato tessuti umani tra due ospedali oggi per la prima volta in Europa. L’aereo ha completato una traiettoria di 1,2 chilometri in quattro minuti, ha volato a un’altitudine di 80 metri e ha raggiunto una velocità di 36 chilometri orari. Saranno 60 km/h dopo la fase di test.

Il drone ha volato da Antwerp ZNA Middelheim al GZA Sint-Augustinus Hospital, ma non lo ha fatto in linea retta. L’aereo è volato Secondo VRT Dopotutto, durante questa fase di test copriamo quante più aree verdi e scarsamente popolate di Anversa possibile per motivi di sicurezza. Sono stati vietati anche i parcheggi per i pazienti nei rispettivi ospedali. Il tempo di percorrenza era di quattro minuti, di cui un minuto per il decollo e un minuto per l’atterraggio.

L’aereo trasportava tessuto umano che era stato rimosso durante l’intervento chirurgico. Questo tessuto ha dovuto essere trasferito in un laboratorio in uno dei due ospedali per verificare la presenza di cellule tumorali. Dopo 30 minuti, il risultato di questa analisi era noto e il medico dell’altro ospedale sapeva se poteva completare l’operazione o meno. Secondo il dipendente dell’ospedale, questo metodo consente di far uscire il paziente dall’anestesia più velocemente.

Secondo Tom van de Freiken, portavoce dell’Hospital Network di Anversa, i droni sono molto più veloci e affidabili dei tradizionali mezzi di trasporto via terra. Sembra che “non ci siano ingorghi o semafori nell’aria”. Inoltre, il drone è alimentato da una batteria o idrogeno, il che significa che non vengono rilasciate sostanze nocive. Afferma inoltre che un singolo operatore di droni può aiutare a controllare più droni mentre il traffico stradale richiede un autista per ogni volo.

READ  Il panico insegue i prezzi del gas in tutte le direzioni

Per la prima volta, Antwerp Hospitals ha collaborato con Helicus, la società di Anversa specializzata in chirurgia medica con droni. Ho Helicos nel mese di giugno Quest’anno è diventata la prima compagnia in Europa a essere autorizzata a far volare un drone sopra gli agglomerati urbani fuori dalla vista. Secondo Michael Shamim, CEO dell’azienda, il trasferimento di tessuto umano è il primo passo. “C’è molto che è possibile fare, con sangue o altri campioni o farmaci, per esempio.” Secondo l’uomo, il passo successivo è riuscire a raggiungere un punto di partenza o di arrivo poco appariscente sulla strada. A lungo termine, l’azienda sta anche valutando il trasporto di pazienti tramite droni.


Drone Helicos