QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

DuckDuckGo filtra i siti torrent e la home page youtube-dl dai risultati – IT Pro – News

Il motore di ricerca DuckDuckGo non mostra più i siti web che si occupano di download illegali, come The Pirate Bay e 1337x. Anche una decisione eclatante è quella di non visualizzare il sito ufficiale di youtube-dl, programma con il quale, tra l’altro, è possibile scaricare video di YouTube.

colui il quale Rapporti TorrentFreak. Un test con i tre titoli menzionati in modo prominente da TorrentFreak, baia dei pirati1337 volte E Film, spiega che il primo di questi tre si può ancora trovare, ma che le aree principali degli altri due non lo sono proprio. È notevole che il TPB sia proibito se si effettua una ricerca Sito web: thepiratebay.org

In arrivo anche youtube-dl.org, il sito ufficiale di youtube-dl non in avanti nei risultati. Questa è una metrica sorprendente per DDG: Ria Richiesta Nel 2020 per ottenere youtube-dl da GitHub, cosa che inizialmente ha fatto questo sito. Tuttavia, dopo una piccola modifica del codice, youtube-dl è tornato di nuovo Di ritorno E EFF e github Hanno anche espresso il loro sostegno al progetto. Tuttavia, sembra DuckDuckGo Sicuro Vuoi giocare in questo caso e filtri youtube-dl almeno in parte; La pagina GitHub verrà comunque visualizzata.

Questa non è la prima volta che DuckDuckGo manipola il contenuto dei risultati di ricerca. Lo scorso mese Lo ha fatto per quanto riguarda i siti che “diffondono la disinformazione russa”. Inoltre, non è la prima volta che vengono adottate misure nell’ambito della diminuzione dell’agevolazione della pirateria; I cosiddetti “bang”, una sorta di ricercaparole caldeè diventato Già nel 2018 Disabilitato per circa 2000 siti di hacking. All’epoca, DDG spiegò che facilitare la distribuzione illegale di contenuti in questo modo rappresentava un “rischio” per il servizio. DuckDuckGo non ha risposto a una richiesta di commento di TorrentFreak prima della pubblicazione.

READ  Dogecoin (DOGE) è la criptovaluta più adatta da utilizzare come metodo di pagamento » Crypto Insiders

Google rimuove anche i siti torrent e simili dai risultati di ricerca, dove sei costretto a farlo. In Olanda, ad esempio, è così Dalla fine dello scorso anno

I critici della mossa osservano che, sebbene tali misure possano bloccare l’accesso ai siti torrent, lasciano anche più spazio agli imitatori, che utilizzano domini e design di siti simili per cercare di installare malware sui computer dei loro visitatori.