QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Due ex membri del gruppo terroristico “Brigate rosse italiane” si denunciano alla polizia francese | all’estero

Due dei tre ex membri delle Brigate Rosse – il movimento terrorista comunista italiano – volevano in Francia arrendersi all’Italia da mercoledì si sono presentati in tribunale giovedì. Fonti giudiziarie ne hanno informato l’agenzia di stampa francese.




Su richiesta delle autorità italiane, mercoledì in Francia è stata attuata una misura nei confronti di dieci membri di organizzazioni di estrema sinistra condannati in Italia per atti terroristici negli anni ’70 e ’80. Sette dei dieci condannati sono stati arrestati mercoledì.

Altri due si sono iscritti nel frattempo. Luigi Bergamen, ex membro dell’Organizzazione dei proletari armati per il comunismo, si è recato giovedì mattina alla Corte d’appello di Parigi con il suo avvocato. Nel corso della giornata, è stato seguito da Raphael Ventura, ex membro delle Forze armate comuniste (FCA) e dal suo avvocato. Il decimo sospettato, Maurizio de Marzio, è ancora in fuga.

Bergamen è stato condannato a 16 anni e 11 mesi di reclusione in Italia per il suo coinvolgimento nell’uccisione di una guardia a Udine nel 1978 e l’omicidio di un agente di polizia a Milano nel 1979. Ventura è stato condannato per l’omicidio di un agente di polizia a Milano. Nel 1977.

Una folla nel luogo in cui il 16 marzo 1978 è stato rapito il primo ministro italiano Aldo Moro vicino a casa sua a Roma. © Agence France-Presse

I nove italiani arrestati in totale sono stati rilasciati questa sera dalla Corte d’appello di Parigi, in attesa di una decisione sulla loro consegna. Vengono imposte varie condizioni. Ad esempio, hanno dovuto consegnare i loro documenti di identità. È inoltre vietato lasciare il territorio francese.

Le Brigate Rosse si sono formate negli anni ’70 e hanno continuato a causare morte e distruzione fino agli anni ’80. Il generale di brigata era colpevole di omicidio politico, rapina, rapimento e atti vandalici. Nel 1978, ad esempio, rapirono il politico democristiano ed ex primo ministro Aldo Morrow (1916-1978) e spararono alle sue cinque guardie del corpo. Morrow fu ucciso da due soldati all’inizio di maggio di quell’anno. Ha servito come primo ministro per otto anni tra il 1963 e il 1976. Negli anni ’80, il gruppo terroristico è stato in gran parte smantellato, ma alcuni membri sono fuggiti in Francia.

La polizia francese arresta 7 ex membri delle Brigate Rosse

READ  Il miglior virologo statunitense Fauci vuole vedere le cartelle cliniche degli scienziati cinesi malati