QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

“È ora di mettere la punta in acqua”

L’inflazione è ai massimi storici e i mercati azionari sono in forte calo. C’è molto sangue nella sala di negoziazione, ma secondo gli esperti, il malessere offre anche opportunità. “È ora di mettere un dito nell’acqua.”

Yannick Ferberkoms

Ci sono settori che vanno bene?

Come la maggior parte delle borse europee, anche la Bel-20 belga è in gravi difficoltà. In Europa prevale l’incertezza e questa si fa sentire sicuramente in fondo al mercato azionario. Notevolmente, anche le azioni del buon padre di famiglia sono danneggiate.

Colruyt, l’azienda tradizionalmente ben funzionante, ha perso il 20% dopo aver dichiarato che avrebbe realizzato profitti notevolmente inferiori. Secondo Peter Vanden Hutt, capo economista di ING, dobbiamo porre la domanda in modo diverso. “Si tratta più di: quali settori resistono ancora oggi?”

Secondo lui, stiamo rapidamente entrando nel settore energetico. Possono usufruire di prezzi più elevati per gas ed elettricità. Anche le energie rinnovabili reggono bene in un periodo di volatilità dei mercati azionari. “Gli utili di molte società energetiche sono leggermente diminuiti, ma rispetto all’inizio dell’anno sono ancora ai massimi storici”, afferma Vanden Houte. “Al momento anche il valore delle materie prime è alto, perché spesso le persone si rivolgono ad esse in tempi di crisi”.

Come affronti la perdita?

Se dai un’occhiata al tuo conto di trading, ci sono ottime possibilità che troverai principalmente numeri rossi. Ma non preoccuparti, dicono gli esperti. Dovresti investire con denaro che non ti serve subito. La cosa migliore da fare è mettersi al riparo e aspettare che la tempesta passi.

“Non farti prendere dal panico”, afferma Tom Simons, economista finanziario di KBC. “Se inizi a vendere cose ora, potresti vendere a un prezzo inferiore e quindi faresti una perdita”.

In momenti come questi, gli investitori tornano al loro grande libro di investitori come gli investitori. Uno di questi aforismi è: finché non vendi, non ci saranno perdite.

Dovremmo cercare altri mercati?

A volte la ricerca di altri orizzonti può essere costosa, ma anche paesi lontani hanno i loro problemi. In Cina è scoppiata una grande bolla immobiliare e le fabbriche non sono state in grado di riprendere il loro ritmo normale a causa delle misure di Corona.

Più vicino a casa, la sterlina è appena caduta poiché il governo di Liz Truss ha tagliato drasticamente le tasse, mentre gli analisti affermano che non ha il budget per farlo. “Se un importante partner commerciale si spara troppo, questa è una cattiva notizia anche per noi”, dice Simmons. Le Fiandre esportano principalmente merci in altri paesi dell’Unione Europea. Ma le esportazioni nel Regno Unito sono le stesse di Canada e Stati Uniti messi insieme.

La debolezza della sterlina rende più costosa l’importazione per gli inglesi. Ma c’è anche un aspetto negativo: è diventato più economico acquistare azioni britanniche, per esempio. trattenerti, appare in Simonts. “Il Regno Unito dovrà ancora affrontare molti venti contrari”, afferma l’economista. “Se molte aziende falliscono, può diventare pericoloso. Allora è meglio aspettare un anno e vedere come andrà a finire”.

Quindi è una buona idea acquistare?

sì. Il barone Nathan Rothschild, membro di una nota famiglia di banchieri, ha ricevuto l’ennesimo consiglio scioccante sul mercato azionario Attribuito: “Compra se il sangue è nelle strade, anche se è il tuo sangue”. Quello è diventato lo slogan degli investitori in difficoltà.

Quando tutti gli indicatori sono in rosso, non sentirai che è sicuro acquistare. Solo la tua mente ha da dire un’altra cosa: i prezzi sono bassi, ora è divertente. “Se tutti vanno nel panico, devi iniziare a pensare”, dice Simons. “Se tutti vendono, dovresti iniziare a comprare.” L’unica domanda, quindi, è: in che cosa esattamente?

Secondo Simmons, dovresti cercare aziende sane ma che hanno subito un duro colpo. “Il fatto è che oggi puoi acquistare azioni che sono sempre interessanti”, dice. “Basta guardare la compagnia di assicurazioni Ageas o società come Lotus Bakery. Hanno un po’ di debiti e un marchio forte. Ci sono molte aziende che ora vengono punite in borsa per la crisi energetica, mentre hanno già dimostrato i loro meriti”. ”

C’è qualche miglioramento all’orizzonte?

Naturalmente, ha senso acquistare solo se il valore delle azioni sale di nuovo. Gli esperti sperano che tutto andrà bene. I prezzi dell’energia si stabilizzeranno gradualmente, ponendo fine alla spirale inflazionistica. o diminuire.

Ma hanno bisogno di una sfera di cristallo per individuare con precisione quel momento. “Una volta che l’inflazione inizierà a scendere, il mercato azionario si riprenderà”, afferma Simons. Un’altra cosa che gli esperti non possono dire è quando le azioni toccano il minimo: è il momento perfetto per acquistare.

Vanden Houte indica i rilevamenti di grandi scatole. “I manager hanno già ridotto in modo significativo la componente di capitale”, afferma. “La vendita di azioni sta esercitando una pressione al ribasso sul mercato azionario, ma i big hanno già giocato. Questo è un fattore importante che dà l’impressione che siamo quasi al fondo”.

Secondo Vanden Houte, il modo migliore per acquistare è passo dopo passo: prima investi un po’, se il prezzo sale, avrai un profitto. Se scende di più, compri di più. “Aspetta o acquista ora”, dice Vanden Houte. Questa è l’eterna domanda degli investitori. Ma penso che sia ora di mettere un dito nell’acqua”.

READ  Bitcoin (BTC) sarà una "parte importante" del futuro di Twitter, afferma il CEO Jack Dorsey » Crypto Insider