QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Edith ha il cancro al seno: “Le mie amiche mi taglieranno i capelli quando sarà il momento”

Edith ha il cancro al seno: “Le mie amiche mi taglieranno i capelli quando sarà il momento”

tumore al seno

“Ho sentito una durezza nel seno sinistro quando ho esaminato il seno. Sono consapevole della presenza di cisti e non mi sono preoccupato immediatamente. Il mio medico di famiglia mi ha indirizzato da un radiologo. Anche questo è successo in passato. Ma questa volta la metà
Nudo in un letto d’ospedale, mi è stato detto: vediamo le calcificazioni. Ciò potrebbe indicare il cancro al seno. Mi sentivo come se stessi attraversando il pavimento. Ma ho anche pensato subito: questi seni devono essere rimossi, così sarò al sicuro.

Seguirono tutti i tipi di ricerca, è un po’ confuso se ci penso. Si è scoperto che il mio seno sinistro aveva un tumore di sette centimetri con cellule disordinate nella linfa. Ciò che seguì fu una mastectomia in cui fu rimosso il tessuto ghiandolare. Il mio seno è stato ricostruito meticolosamente: ben modellato con una cicatrice orizzontale sul seno. Il mio recupero postoperatorio sarebbe dovuto durare sei settimane, ma non ho avuto complicazioni e sono tornato ad andare in bicicletta dopo due settimane. “Recentemente ho subito l’ultimo di quindici trattamenti radioterapici.”

Reggiseno sintetico

“Adesso indosso un reggiseno protesico; è divertente che tu abbia sollevato l’argomento, potrei comprare di nuovo delle cose nuove. Non sono mai stato interessato al mio seno. Quindi non ho davvero alcun problema con il fatto che uno di loro abbia cambiato adesso, penso che sia molto triste perdere i capelli A causa del processo di chemioterapia che sta per iniziare, la malattia mi rende impossibile camminare come una palla da biliardo. Ho comprato una bella parrucca: di media lunghezza, con un’onda Ho concordato con i miei amici che mi taglieranno i capelli quando sarà il momento.

READ  Il Dipartimento di Oncologia del Knowledge Center ricorda con piacere una giornata di coccole

Il sostegno che ricevo è commovente. Mi frequento da qualche mese. In effetti, questo non è il momento adatto; A volte la paura può avere la meglio su di me. D’altra parte, è una distrazione molto gradita. Anche se lo prendo anche dal mio bassotto Saar; È come una bambina per me.

Puoi leggere altre storie in BUONO NELLA TUA PELLE – e riceverai questo giornale in regalo con l’ultimo numero di LINDA. Acquista subito la rivista in negozio oppure ordinala Nel nostro negozioQuindi verrà consegnato gratuitamente a casa tua.

Linda De Mol senza trucco in copertina: “Hai dovuto guardare due volte?” Capisco’Leggi anche