QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Elezioni in diretta.  Van Langenhove sporge denuncia contro De Sutter

Elezioni in diretta. Van Langenhove sporge denuncia contro De Sutter

Vuoi rimanere informato sulle elezioni?

Una visita furtiva da Alessandro De Croo Agli Stati Uniti alla vigilia delle elezioni costa almeno 200mila euro.

Van Langenhove si prosciuga Reclamare contro Petra de Sutter (verde).

Bart de Wever Dice che il suo partito è in guerra aperta Nota.

Segui la diretta streaming qui sotto

De Croo non è aperto alla riforma dello Stato

Il primo ministro Alexander De Croo (Open Vld) ha ribadito durante il programma “Il Grande Dibattito” della VRT di non essere aperto alla riforma dello Stato. “La strada più breve verso una politica di centrodestra, che molte persone aspettano, è una strada senza riforme statali”, ha detto De Croo al presidente della N-VA Bart de Wever.

Dries van Langenhove sporge denuncia contro Petra de Sutter (verde)

Sabato sera Dries van Langenhove ha presentato denuncia contro la vicepremier verde Petra De Sutter. Quest’ultimo ha detto ieri a Terzaki che Van Langenhove avrebbe minacciato un bambino transgender, ma non è stato in grado di fornire alcuna prova in merito. Leggi di più qui:

Domani in Belgio si terranno sei elezioni

Domani il popolo fiammingo eleggerà i propri rappresentanti in tre diversi parlamenti: fiammingo, federale ed europeo. Il 9 giugno si terranno sei diverse elezioni. Nuovi parlamentari vengono eletti anche nei parlamenti vallone e di Bruxelles e nel parlamento della Comunità tedesca.

La visita-lampo di De Croo negli Stati Uniti è costata almeno 200mila euro

Alla fine di maggio, il primo ministro Alexander De Croo (Open Vld) ha fatto visita al presidente degli Stati Uniti Joe Biden. Per questo viaggio, durato 35 ore, sono stati pagati almeno 200.000 euro. È quanto scrive il quotidiano francofono Niente libero. In precedenza era stato comunicato che il Centro nazionale di crisi non era soddisfatto del viaggio: a bordo non c’erano posti per gli agenti di sicurezza, mentre De Croo era accompagnato da un intero gruppo di giornalisti.

De Croo viaggia solitamente su un aereo militare belga, ma questa volta è stato scelto un jet privato di lusso. Secondo il gabinetto De Croo questa era l’unica opzione, perché il Ministero della Difesa non era in grado di fornire un aereo. Tuttavia, La Libre ha scritto che Alexandre De Croo avrebbe potuto avere altri motivi. “Poter fare un selfie con il presidente degli Stati Uniti sette giorni prima delle elezioni potrebbe fornire un notevole slancio elettorale”.

Bart de Wever: “N-VA è in guerra aperta con PS”

Il presidente della N-VA Bart de Wever afferma che il suo partito è “in guerra aperta” con il Partito socialista. Secondo lui, ciò continuerà fino alla costituzione della confederazione. De Wever ha rilasciato questa dichiarazione a Luc Alo, che ha intervistato diversi politici per il quotidiano Gazete Van Antwerp. Scopri di più qui:

Geert Wilders: “Un giorno andrò nelle Fiandre per consultarmi con il primo ministro Van Greeken”

Il giorno prima delle elezioni, il leader del Partito della Libertà Geert Wilders è venuto a parlare a Vlaams Belang durante un evento elettorale. Egli ha paragonato l’imminente partecipazione del suo partito al governo allo scenario del Vlaams Belang dopo le elezioni. “I partiti hanno dichiarato per anni che non avrebbero mai governato con il Partito della Libertà, ma ciò è avvenuto comunque sotto la pressione degli elettori”. Anche se Wilders non diventerà primo ministro adesso, crede che in futuro “si recherà nelle Fiandre come primo ministro per consultazioni con il primo ministro fiammingo Tom van Greken.

Open Vld rischia di essere fatto a pezzi: “Tutti si rendono conto che il partito va dritto al muro”

L’ultimo sondaggio è stato negativo per Open Vld. Se il sostegno del partito scendesse effettivamente sotto il 10%, Open Vld rischierebbe di andare in pezzi. Il quotidiano De Tieg ha citato un “liberale con molti chilometri sul tempo” che temeva il collasso del partito dopo le elezioni. Leggi anche:

Forwit mette in guardia dalla “grave minaccia ai diritti umani da parte della destra”

Secondo Voroit, la minaccia ai diritti umani viene spesso dall’estrema destra, motivo per cui il Belgio deve “adottare azioni adeguate” in paesi come Polonia, Ungheria e Italia. Leggi di più qui:

Vlaams Belang vuole reprimere i tossicodipendenti

Vlaams Belang vuole eliminare il problema della droga dalla società dalle sue radici e dai suoi rami. Ad essere presi di mira non sono solo gli spacciatori, ma anche i consumatori di droga. Leggi di più qui:

CD&V vuole ripristinare il “rispetto per gli anziani”.

CD&V si presenta come un partito per anziani. Nel loro manifesto elettorale hanno dichiarato di voler ripristinare il “rispetto per gli anziani”. Leggi di più qui:

Gruen vuole rafforzare i servizi di ispezione per individuare le discriminazioni

Gruen vuole rafforzare i servizi di ispezione per individuare più facilmente discorsi di odio e discriminazione nella società. Questo è nel loro manifesto elettorale. Leggi di più qui:

Per te, schernire i politici del “Conclave”: “Cospirazione?”

Per te, il nuovo partito Els Ampe, tutta la campagna elettorale è stata insoddisfatta perché non sei stato incluso nelle prove di voto e non sei stato invitato ai dibattiti elettorali e ai programmi televisivi politici. In un nuovo video, Voor U prende in giro i politici che hanno partecipato al “Conclave”. Suona così: “Voi tutti avete perso un numero di voti a favore di qualcuno che secondo i sondaggisti non esiste”. Secondo il partito, il partito di Ambi verrà boicottato “perché altri partiti perderanno soldi” se si unirà un nuovo partito. Leggi di più qui:

N-VA ancora sopra il 20% e Voruit vince la battaglia per il terzo posto nell'”ultimo sondaggio”

A tre giorni dalle elezioni, Vlaams Belang (25,8%) e N-VA (21,0%) rimangono i due maggiori partiti nelle Fiandre. Vooruit vince il duello con CD&V per il terzo posto. Il sondaggio online è stato condotto da Ipsos lunedì 3 e martedì 4 giugno e ha chiesto a 2.000 persone quali fossero le loro intenzioni elettorali per il Parlamento federale. Secondo HLN il margine di errore massimo è del 2,2%. Forse più importanti dei risultati del partito: il 21% degli intervistati Non lo so ancora Per chi voteranno domenica? Maggiori informazioni sui sondaggi qui:

Il partito PVV è il più grande vincitore delle elezioni europee nei Paesi BassiVan Grecken si congratula con Wilders

Giovedì i Paesi Bassi hanno eletto 31 dei 720 seggi del Parlamento europeo. Secondo un sondaggio d’opinione condotto da Ipsos, il partito di Geert Wilders è balzato da un seggio a sette seggi. Il cartello PvdA e GroenLinks rimarrà il più grande con otto seggi. Wilders parla già di una “grande vittoria”, ma spera ancora che possa essere la più grande quando domenica verrà annunciato il risultato finale. Il Forum per la Democrazia non vince più un solo seggio.

Nel frattempo, il leader del partito Vlaams Belang Tom van Grecken si è congratulato con il suo alleato olandese per il risultato elettorale. “Ciò che è possibile in Olanda può essere fatto anche nelle Fiandre domenica.” Si riferisce non solo alle elezioni europee (il Belgio elegge 22 membri del Parlamento europeo, di cui 13 di lingua olandese), ma anche alle elezioni fiamminghe e federali.

Hilda Krevits: “Le Fiandre sono svantaggiate perché la cultura nel Belgio francofono è molto diversa”

In Una conversazione con i lettori di HLN Per quanto riguarda la carenza di personale nel settore sanitario, il ministro fiammingo Hilde Krevits (CD&V) afferma che durante la scorsa legislatura aveva avvertito quanto le Fiandre fossero “ostruttive”. Si discute della carenza di personale nei centri di assistenza residenziale e Krivitz si emoziona. “Ho lavorato bene con Frank Vandenbroucke. Tutti gli operatori sanitari hanno iniziato a ricevere lo stesso stipendio, ma dopo tre mesi ha dato un aumento alle persone negli ospedali, il che ha fatto sì che alcuni lasciassero le case di cura e andassero in ospedale. ” Dice Krivitz. Non vuole dividere il Belgio. “Ma nella mia carriera nel campo dell’assistenza sociale, ho sentito come le Fiandre ci impediscano di trovare buone soluzioni, perché la cultura nel Belgio francofono è molto diversa.”

“Chiedete scusa a tutti i marocchini!” Perché l’immigrazione e la sicurezza determinano il comportamento elettorale

In un nuovo video condiviso da Tom Van Grieken, un ragazzo bianco viene minacciato e preso a calci dopo aver dovuto chiedere scusa a “tutti i marocchini”. Tali immagini garantiscono che l’immigrazione e la sicurezza siano temi elettorali importanti. Guarda qui:

Guy Desilliers: “Rousseau è un malato cercatore di attenzioni”

Secondo Guy D’haeseleer (Vlaams Belang), l'”incidente” con Conner Rousseau, avvenuto mercoledì sera in un bar di Ninove, è stato una “grande farsa”. “È un paziente in cerca di attenzione che ha urgente bisogno di aiuto”, ha aggiunto. Leggi di più qui:

votazione. I comunisti ottengono quasi il 20% a Bruxelles

In un nuovo sondaggio RTL, il N-VA è sceso al di sotto della soglia nominale del 20%. A Bruxelles il tasso di interesse salirà nuovamente fino a poco meno del 20%. Leggi di più qui:

Wouter Verschelden: “Magnit ha le migliori possibilità di diventare primo ministro”

Secondo il giornalista Wouter Verschelden, Paul Magnette ha le migliori possibilità di diventare primo ministro dopo il 9 giugno. Lo dice in un’intervista a ‘t Pallieterke. Ha aggiunto: “Magnet era già molto vicino alla premiership dopo il 2019, e ora ha una sorta di voglia di sfruttare quell’opportunità storica che ha perso”. Leggi di più qui:

Come affronterà il Palazzo i risultati elettorali?

Da lunedì il capo dello Stato, re Filippo, assumerà la carica per un periodo nel tentativo di spianare la strada per rendere possibile la formazione di un governo federale. Ci sono buone probabilità che le persone vogliano guadagnare tempo dal Palazzo. Leggi di più qui:

READ  Il Congresso degli Stati Uniti sta rendendo impossibile a Trump il semplice ritiro dalla NATO al suo ritorno alla Casa Bianca