QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Eli Iserbyt gioca per l’acqua a Waterloo ed è il primo capitano della Coppa del Mondo

Eli Iserbyt gioca per l’acqua a Waterloo ed è il primo capitano della Coppa del Mondo

domenica 10 ottobre 2021 alle 22:11

Eli Iserbyt ha vinto la gara di apertura della Coppa del Mondo di Ciclocross. All’americana Waterloo, il 23enne belga si è rotto al secondo giro con il compagno di squadra Michael Fanthornhout. Dopo due terzi match, Eserbet ha lasciato il suo amico sul posto. Quentin Hermanns, caduto all’inizio della gara, si è fatto strada fino al terzo posto.

È stato Quentin Hermans che per primo ha fatto un tuffo nel campo asciutto, poi nel sito del produttore di biciclette Trek. È stato seguito in testa da Michael Vanthornhout, Lars van der Haar, Cornet van Kessel ed Eli Iserbet. Anche se il campione europeo è subito tornato indietro di una dozzina di posizioni dopo un guaio di serie.

Hermanns non era particolarmente intenzionato a rinunciare al sonno e continuò a spingere l’acceleratore a fondo nel percorso fulmineo. Michael Fanthornhout si è messo al volante, mentre la concorrenza sembrava già boccheggiare. Tun Airs ha salutato alcuni secondi, seguiti dal resto in dieci secondi alla fine del round di apertura.

la caduta
Fino a quando improvvisamente ha iniziato a piovere e alcuni piloti sono caduti su una striscia di asfalto scivoloso. Hermans fu il primo ad essere sorpreso, dando spazio a Vanthourenhout. Anche Tun Erez ha colpito l’asfalto. Eli Eserbet è passato al secondo posto. E quando poco dopo anche Vanthourenhout ha fatto un avvio, Iserbyt si è unito al suo compagno di squadra. I rientranti Lars van der Haar, Ryan Kamp, Dan Sweet e Quentin Hermans sono stati i primi a recuperare, nonostante già quindici secondi dietro.

READ  La strada è stata spianata per Divock Origi per unirsi all'intero club belga | Calcio 24

Mentre lo sfortunato Thibault Ness – anche lui caduto con violenza – è stato portato via, Esserbit ha messo saldamente il tendine davanti. Vanthourenhout si è aggrappato al volante, e il trio di inseguitori (Soete) ha perso sempre più terreno. Almeno, fino a quando Quentin Hermans non ha trovato il suo secondo respiro e ha ridotto a poco a poco il suo arretrato. 22 secondi sono diventati 17. Ma la minaccia del duo non era più possibile. esattamente il contrario..

Iserbyt da solo
Il campione europeo si è reso conto del pericolo. Dopo il terzo match, Michael Fanthornhout ha dovuto lasciare andare il suo leader. Ovviamente la velocità di Eli Eserbet era un po’ troppo alta per il suo compagno di squadra. Inoltre, Hermann ha gradualmente colmato il divario a Vanthourenhout. Quindi abbiamo ancora un po’ di battaglia, anche se il secondo posto è la nostra scommessa.

Ma Hermann non ha raggiunto Vanthourenhout. Iserbyt ha vinto per mezzo minuto su Vanthourenhout. Hermans ha terminato in 43 secondi. Lars van der Haar e Nils Vandeput hanno completato i primi cinque.

Classificazione generale