QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Elon Musk in tribunale ricompensa di oltre 56 miliardi di dollari per Tesla

© AP

Elon Musk dovrà comparire in tribunale lunedì per una ricompensa di 1 miliardo di dollari che potrebbe ricevere come CEO della casa automobilistica Tesla. Quella ricompensa potrebbe essere così alta che Musk può recuperare completamente i 44 miliardi di dollari che ha recentemente investito nell’acquisizione di Twitter.

fonte: telegrafo

La questione risale a anni fa, ma secondo gli esperti potrebbe diventare controversa. Musk ha ottenuto la promessa di un pacchetto di stock option nel 2018 se riuscirà a raggiungere determinati obiettivi con Tesla. Da allora, il prezzo delle azioni di Tesla è aumentato di oltre dieci volte e la società è stata valutata brevemente a oltre $ 1.000 miliardi.

Secondo i calcoli, Musk può guadagnare fino a 56 miliardi di dollari. Il controverso pacchetto gli consente di acquistare l’1% delle azioni Tesla con un enorme sconto ogni volta che vengono raggiunti determinati obiettivi.

Richard Torneta, un piccolo investitore in Tesla, ha ritenuto il bonus eccessivo e ha intentato una causa già nel 2018. All’epoca, ci furono subito molte speculazioni sul fatto che il prezzo delle azioni di Tesla potesse salire alle stelle a livelli significativi.

Torneta, che è anche un batterista metal e gestisce un’azienda di apparecchiature audio, trova ingiusto che Musk riceva un bonus di bordo che sarebbe in realtà completamente sotto il suo controllo. Uno dei registi coinvolti era Kimbal Musk, il fratello dell’uomo più ricco del mondo.

Nell’interesse di tutti gli azionisti

Tuttavia, non è così semplice. Gli avvocati di Musk hanno notato che la proposta è stata approvata dalla grande maggioranza degli azionisti di Tesla. A causa del bonus, Musk si sarebbe concentrato sul miglioramento di Tesla. Si dice che questo sia il motivo dell’alto prezzo delle azioni, che è nell’interesse di tutti gli azionisti.

Il caso è stato ascoltato in Delaware dallo stesso giudice che ha recentemente gestito il caso tra Twitter e Musk per costringere quest’ultimo ad andare avanti con il piano di acquisizione. Musk ha fatto un’offerta su Twitter ad aprile, ma se ne è pentito e ha deciso a luglio di voler rinunciare all’accordo. Successivamente, era ancora disposto ad acquistare Twitter.

READ  Warren Buffett si dimette dalla Fondazione Gates | all'estero