QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Emergenza termina in Italia il 31 marzo – Europa

A due anni dallo scoppio dell’epidemia di corona, l’Italia pone fine alla sua emergenza nazionale il 31 marzo. Lo ha annunciato mercoledì a Firenze il presidente del Consiglio Mario Tragi. Il governo punta a un allentamento da aprile.

Ad esempio, verrà gradualmente eliminata la norma 2G, che consente l’accesso solo a coloro che sono stati vaccinati contro il corona virus o che sono guariti dal Covit-19, a partire dagli eventi all’aperto come fiere, eventi sportivi e festival . Fatta eccezione per le parti interne, il dovere di maschera per la bocca verrà rimosso.

Le scuole dovrebbero essere completamente aperte e non vi è più l’obbligo di isolare coloro che hanno contatti ad alto rischio. Gli studenti non devono più indossare le mascherine FFP2 nelle aule.

Circa un mese dopo il picco dell’onda Omigron, mercoledì in Italia sono state stimate 49.000 nuove infezioni da corona in un solo giorno. Nello stesso periodo, 252 persone sono morte per infezione da corona. Quasi il 94 per cento degli italiani di età superiore ai 12 anni è stato vaccinato o curato dal virus corona almeno due volte.

Il primo ministro Drake ha sottolineato che la situazione epidemica continuerà ad essere monitorata da vicino e che potrebbero essere adottate misure di emergenza. Tuttavia, la piena riapertura del Paese è ormai una priorità.

Ad esempio, verrà gradualmente eliminata la norma 2G, che consente l’accesso solo a coloro che sono stati vaccinati contro il corona virus o che sono guariti dal Covit-19, a partire dagli eventi all’aperto come fiere, eventi sportivi e festival . Fatta eccezione per le parti interne, il dovere di maschera per la bocca verrà rimosso. Le scuole dovrebbero essere completamente aperte e non vi è più l’obbligo di isolare coloro che hanno contatti ad alto rischio. Gli studenti non devono più indossare le mascherine FFP2 nelle aule. Circa un mese dopo il picco dell’onda Omigron, mercoledì in Italia sono state stimate 49.000 nuove infezioni da corona in un solo giorno. Nello stesso periodo, 252 persone sono morte per infezione da corona. Quasi il 94 per cento degli italiani di età superiore ai 12 anni è stato vaccinato o curato dal virus corona almeno due volte. Il primo ministro Drake ha sottolineato che la situazione epidemica continuerà ad essere monitorata da vicino e che potrebbero essere adottate misure di emergenza. Tuttavia, la piena riapertura del Paese è ormai una priorità.

READ  L'Italia deve ancora ridurre la sua fuga di cervelli