QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Engi: “Tenere aperte le centrali nucleari per un periodo più lungo non è possibile nel quadro attuale”

© Marc Hermans – Casa dei media

Il “fuel stretching”, ovvero l’allungamento del ciclo del combustibile per le centrali nucleari, non è possibile nell’attuale quadro giuridico e normativo per la sicurezza nucleare. L’operatore belga di centrali nucleari Inge Elektrabel ha risposto martedì sera ai piani circolanti all’interno del governo federale per mantenere le centrali nucleari aperte un po’ più a lungo durante il difficile inverno 2025-2026.

William Fairhart fonte: BELGA

Mercoledì sera il governo centrale del governo federale, integrato dal ministro dell’Energia Tini van der Straeten (Verdi), discuterà dell’analisi di rischio preparata da Elia e Fluxes, operatori delle reti elettriche e del gas, in merito alle future forniture. inverno. Con la fornitura di elettricità in particolare che minaccia di diventare un problema nell’inverno 2025-2026, Van der Straeten sta mettendo sul tavolo un “allungamento del carburante” per le centrali elettriche di Doel 4 e Tihange 3, hanno scritto i giornali Mediahuis e Le Soir sul tavolo Martedì. Secondo De Tijd e L’Echo, il governo sta anche facendo circolare lo scenario di un’estensione limitata dei reattori più vecchi Doel 1 e 2 e Tihange 1.

Un ulteriore margine di sicurezza è stato incluso nell’analisi dei rischi, che presuppone che quattro centrali nucleari francesi saranno disattivate durante l’inverno 2025-2026, invece di due. Di conseguenza, il Belgio ha bisogno di capacità aggiuntiva quest’inverno. L’armadietto di Van der Straeten sceglie “l’allungamento del carburante” per evitare pericoli. Ciò significa che i reattori nucleari Doel 4 e Tihange 3, che normalmente vengono chiusi a luglio e settembre 2025 per ammodernamento, funzioneranno un po’ meno dopo l’ultima ricarica di combustibile nucleare, in modo che ci sia ancora energia per il ponte invernale, senza condensatore. Il lavoro deve essere fatto prima.

Leggi anche. Alla prossima disputa Vivaldi? All’improvviso è sul tavolo un’estensione di cinque centrali nucleari, ma Gruen crede che sia possibile solo un’opzione (+)

Engie-Electrabel ha delle riserve. La portavoce Nele Scheerlinck afferma che un percorso “di carburante” non è possibile nell’attuale quadro legale e normativo per la sicurezza nucleare. Questo quadro si basa su una licenza operativa decennale concessa sulla base di un’approfondita valutazione della sicurezza. La licenza naturalmente scade con la prevista chiusura delle centrali nucleari nel 2025. Consentire alle centrali di funzionare per un periodo più lungo dopo questa licenza non è solo un’opzione. “Non scendiamo a compromessi sulla sicurezza nucleare”, afferma Scherlink.

La portavoce ha confermato che Engie Electrabel non ha ancora ricevuto il rapporto di Elia e Fluxes, né è stata informata delle varie opzioni che circolano all’interno del governo federale per garantire l’approvvigionamento energetico.

READ  Il rivenditore di auto King Van Mossel entra in un'azienda di famiglia nel fiammingo occidentale