QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Facilitare la ricerca nazionale sui farmaci con l’approvazione digitale

Facilitare la ricerca nazionale sui farmaci con l’approvazione digitale

Fatti medici editoriali / Janine Budding 03 aprile 2023 – 20:55

Per la prima volta, i pazienti possono dare il consenso digitale per partecipare alla ricerca

Per la prima volta, i partecipanti alla ricerca sui farmaci possono dare il consenso digitale alla loro partecipazione. Ciò sarà fatto nel primo studio che avrà luogo in tutte le pratiche generali olandesi, coordinato dai ricercatori di Maastricht UMC+. Questo studio (studio PLATFORM-COVID) sta esaminando più farmaci contro COVID-19

La concessione del consenso digitale per partecipare alla ricerca, noto anche come eConsent, è possibile dalla metà del 2022 grazie alla nuova legislazione. Ma per la prima volta ora viene utilizzato già in uno studio, dopo l’approvazione da parte del Medical Ethics Committee (METC) dell’UMC+ di Maastricht. METC è un comitato indipendente che verifica se la ricerca medica che coinvolge gli esseri umani soddisfa tutti i requisiti.

Perché il consenso elettronico?

Tradizionalmente, i partecipanti alla ricerca medico-scientifica devono dare il proprio consenso tramite un modulo cartaceo con firma “umida”. Ma se questo modulo deve essere spedito, causerà un ritardo. Ciò rende difficile la ricerca nazionale sui pazienti in fase acuta. Diciamo che qualcuno visita un medico con una grave malattia. In questo caso, il medico generico e il paziente non sceglierebbero di trattare la malattia all’interno di uno studio, perché ci vorrebbero diversi giorni prima che il trattamento possa iniziare. Con l’accordo digitale, chiamato anche eConsent, questo ritardo è notevolmente ridotto.

Piattaforma COVID

Allo stesso modo con COVID-19. Se un paziente con disturbi visita un medico generico, si raccomanda un trattamento tempestivo con i farmaci. Allo stesso tempo, la ricerca sui farmaci contro questa condizione relativamente nuova è molto importante. Quindi eConsent era chiaramente applicabile nello studio PLATFORM-COVID per un certo numero di questi farmaci. Ora, il paziente verrà contattato tramite videochiamate con i ricercatori di Maastricht per una spiegazione fino a 24 ore dopo la visita del medico di base. Durante questa conversazione, il paziente può dare il consenso tramite un sistema digitale. I ricercatori si assicurano quindi che il paziente riceva il farmaco corretto a casa il giorno successivo.

READ  Poche lezioni da Corona: ognuno sembra per se stesso nell'approccio europeo al virus del vaiolo delle scimmie

Primo studio nazionale

Tutti i medici di base olandesi possono arruolare pazienti nello studio PLATFORM-COVID da maggio. Questo lo rende il primo studio olandese da fare in tutte le pratiche generali, perché è fatto sotto una bandiera Consorzio Ricerca Medicina Generale nei Paesi Bassi è in corso un’iniziativa nazionale per consentire la ricerca su larga scala nell’ambito della medicina generale.

Conveniente, affidabile e sicuro

La tecnologia alla base di eConsent deve essere affidabile, sicura e adatta alla ricerca. I ricercatori dello studio PLATFORM-COVID hanno collaborato con il Clinical Trials Center Maastricht (CTCM) e la tua ricerca. La tua tecnologia di ricerca svolge un ruolo importante in questa ricerca, in quanto sostiene l’intero processo di ricerca delle interazioni con i pazienti tramite l’app. Questa app offre informazioni sui pazienti, consenso elettronico, appuntamenti per videochiamate e raccolta dati. Ciò consente al team di ricerca di coordinare facilmente il processo da un ambiente molto intuitivo e di seguire facilmente il processo di ricerca.

———–

Lo studio PLATFORM-COVID è una collaborazione tra l’Università di Maastricht, UMC Utrecht e Amsterdam UMC. La ricerca viene effettuata sotto il banner Consorzio Ricerca Medicina Generaleun’iniziativa nazionale per consentire la ricerca su larga scala nell’ambito della medicina generale nei Paesi Bassi.

Lui lei Centro di sperimentazione clinica Maastricht (CTCM) È un ufficio sperimentale per Maastricht UMC+ e un centro di conoscenza per la ricerca umana. CTCM supporta i ricercatori nella progettazione, implementazione e conclusione della ricerca, in modo che la ricerca sia condotta in conformità con le leggi e i regolamenti applicabili e la garanzia della qualità. Inoltre, CTCM offre numerosi studi clinici e servizi di supporto individuale.

la tua ricerca È un’azienda che fornisce soluzioni tecnologiche per rendere più efficiente la preparazione e la conduzione della ricerca clinica e per migliorare l’interazione e il coinvolgimento dei partecipanti con l’obiettivo di raccogliere dati di alta qualità per migliorare l’assistenza sanitaria. L’azienda è stata fondata da ricercatori e sviluppata in stretta consultazione con i ricercatori.

UMC+ di Maastricht
Il Maastricht University Medical Center si distingue sia a livello nazionale che internazionale per la sua attenzione alla prevenzione. Quindi non solo recupero sano, ma anche conservazione della salute e promozione della salute. Oltre alla migliore assistenza ai pazienti inviati e clinici, i compiti primari sono la ricerca scientifica e l’istruzione/formazione. UMC + Maastricht University si distingue per il suo approccio interdisciplinare e basato sui problemi. L’ospedale universitario di Maastricht ha circa 7.500 dipendenti e 5.000 studenti. UMC Maastricht + è affiliata alla NFU, la Federazione olandese dei centri medici universitari (vedi anche: www.nfu.nl). Ulteriori informazioni su www.mumc.nlE www.mumc.tvE www.brightlands.comE www.maastrichtuniversity.nl

Health Foundation Limburg è la fondazione che raccoglie fondi per la ricerca scientifica a Maastricht UMC+: www.hfl.nl

Fonte: UMC+ di Maastricht

Fatti medici editoriali / Janine Budding

Mi sono specializzato in notizie interattive per gli operatori sanitari, in modo che ogni giorno gli operatori sanitari siano informati di notizie che potrebbero essere rilevanti per loro. Entrambi hanno sviluppato notizie e notizie specifiche per operatori sanitari e prescrittori. I social media, la salute delle donne, la difesa dei pazienti, l’empowerment dei pazienti, la medicina e l’assistenza personalizzate 2.0 e la sfera sociale sono alcune delle cose principali a cui dovresti prestare maggiore attenzione.

READ  Le relazioni sociali sono fondamentali per una vita lunga e felice, secondo l'Harvard Happiness Study

Ho studiato fisioterapia e gestione aziendale sanitaria. Sono anche un addetto all’assistenza clienti freelance registrato e un broker di assistenza occasionale. Ho molta esperienza in varie posizioni nel settore sanitario, sociale, medico e farmaceutico sia a livello nazionale che internazionale. Hanno una vasta conoscenza medica della maggior parte delle specialità sanitarie. e le leggi sull’assistenza in base alle quali l’assistenza è regolata e finanziata. Ogni anno partecipo alla maggior parte delle principali conferenze mediche in Europa e in America per mantenere aggiornate le mie conoscenze e tenermi al passo con gli ultimi sviluppi e innovazioni. Attualmente sto frequentando un master in Psicologia Applicata.

I miei post su questo blog non riflettono la strategia, la politica o la direzione di alcun imprenditore, né sono sponsorizzati da o a beneficio di alcun cliente o imprenditore.