QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Fairley (40 anni) lascia il suo lavoro come proprietario di un bar dopo sette anni: “Il mio medico mi ha consigliato un anno fa di cercare un altro lavoro”.

Fairley (40 anni) lascia il suo lavoro come proprietario di un bar dopo sette anni: “Il mio medico mi ha consigliato un anno fa di cercare un altro lavoro”.

Alla fine di questo mese Veerle Verleye (40 anni) chiuderà definitivamente la porta del caffè Tonneke a Machelen (Zulte). Gestisce il bar del villaggio da sette anni, ma ora l'attività è in vendita. Nessun acquirente ancora. “Mi mancherà soprattutto l'atmosfera con i clienti”, dice Fairley, che sta barattando la vita al bar con un nuovo lavoro.

Veerle ha rilevato il Café Tonneke all'inizio del 2017 insieme al suo allora socio. “In realtà era il suo sogno gestire un bar”, dice Fairley. “Lavoro nella ristorazione da quando avevo 15 anni, ma sempre come lavoro secondario o flessibile. È stato un grande passo dedicarmi completamente al bar, ma di certo non me ne pento.

“Quando io e il mio ex ci siamo lasciati nel 2019, ho continuato da sola con Toniki. Volevo perseverare e dimostrare loro che non mi avrebbero deluso. Grazie ai lavori flessibili necessari, ho potuto mettere in atto il mio piano posto. Gestivo un bar a tempo pieno e adoro entrare in contatto con i clienti.

“Trappole di zucchero a causa dello stress”

“Anche se ho notato un cambiamento dopo la crisi del Corona. Le persone tengono ancora ai loro soldi più di prima. Le conversazioni al bar spesso ruotano attorno a quanto sia costosa la vita. Spesso la prima cosa che le persone saltano è andare al bar, preferendolo a un pasto al ristorante o alle vacanze estive.

“Soffro anche di salute, mi fa male la schiena e ho il diabete, anche se non sono diabetico, il motivo è lo stress e l'orario di lavoro irregolare. Già un anno fa mi aveva consigliato di cercare un altro lavoro , ma voglio continuare comunque.

READ  Non aspettare il Black Friday: ora puoi ottenere 15 borsette nere con uno sconto enorme | Nina

Biliardo Café

“Fino a poco tempo fa ho ricevuto una bella proposta di lavoro. Ci ho pensato molto, ma non potevo lasciarmela scappare. Ho accettato e ora sto integrando il mio nuovo lavoro con Tonneke da più di un mese. Questo è molto frenetico e la pressione del movimento comincia gradualmente a diminuire, di solito rimango aperto fino a fine maggio, poi è finita, ho già informato i clienti abituali della novità e la maggior parte di loro ha capito che Tonneke è anche un pool café, noi Hanno otto squadre permanenti qui, ora hanno dovuto trovarsi un'altra casa o purtroppo non ci sono più.

“Mi mancherà, soprattutto l'atmosfera con i clienti. È sempre divertente quando i giocatori di biliardo durano fino alle 4. La cosa che non mi mancherà è che devo tornare alle 7 del mattino per riaprire il bar Spero che Tonneke venga rilevato. L’edificio è in vendita, “Quindi il suo futuro è incerto. Sarebbe un peccato che un bar scomparisse nel villaggio”.