QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

File ACV e VSOA per la notifica ai funzionari federali | l’interno

I sindacati ACV e VSOA forniscono avviso di sciopero per i dipendenti del governo federale. Hanno annunciato mercoledì che entrerà in vigore il 14 gennaio alle 22:00 per un periodo indefinito. ACOD non supporta la notifica. “Non ha senso fare una campagna adesso”, ci è stato affermato.




I sindacati cristiani e liberali sono sconvolti dal fatto che i negoziati con il ministro della funzione pubblica Petra de Satter (Verdi) sull’aumento del potere d’acquisto dei dipendenti pubblici siano giunti a un punto morto. “A maggio e giugno di quest’anno abbiamo avuto intense discussioni e sono stati stilati documenti molto specifici su un gran numero di aspetti, tra cui bonus di fine anno e buoni pasto”, criticano. Da allora è prevalsa la calma per quanto riguarda i negoziati su un accordo di settore”.

Nel frattempo, i carichi di lavoro continuano ad aumentare a causa di “livelli di occupazione limitati dovuti a continui risparmi lineari”, ha affermato. “La situazione sta gradualmente diventando inaccettabile in molti servizi”. A fine settembre è stata inoltre soppressa un’ulteriore indennità di telelavoro.

ACV e VSOA chiedono una serie di misure per aumentare il potere d’acquisto dei dipendenti pubblici. Si tratta della “rivalutazione delle tabelle salariali” per la prima volta in quasi vent’anni, della tredicesima mensilità piena e dell’introduzione dei buoni pasto. “Finora, il governo non ha mostrato alcuna volontà di liberare le risorse di bilancio necessarie”, affermano.

ACOD non partecipa

Il sindacato socialista ACOD, insieme all’ACV, il più grande sindacato tra i dipendenti pubblici federali, non ha sostenuto l’avviso di sciopero. Secondo il segretario generale Gino Hubei, non ha senso agire a metà gennaio, mentre a febbraio ci sarà solo una supervisione di bilancio.

READ  Il commissario delle Nazioni Unite chiede la fine dell'identificazione biometrica per l'intelligenza artificiale - IT Pro - Notizie

“Abbiamo anche elaborato una proposta per gli aumenti e il bonus di fine anno e vogliamo dare al ministro de Satter ogni opportunità per esaminare le opzioni di bilancio”, ha affermato Hoppe. “Ma se a febbraio abbiamo ricevuto il segnale che non c’erano assolutamente contanti, questa è ovviamente una storia diversa”, avverte.

Inoltre, l’ACOD si oppone alle richieste degli altri due sindacati di introdurre i buoni pasto, principalmente perché non hanno effetto sul conto pensione. “È sempre stato un eufemismo per noi e lo sarà sempre”, afferma Hoppe.