QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Forte calo dei prezzi del gas in Europa a causa dell’aumento delle spedizioni in Russia | all’estero

Venerdì il prezzo del gas europeo è sceso drasticamente dopo il recente forte aumento dei prezzi. Il calo dei prezzi è arrivato sulla scia della notizia che la Russia ha aumentato le forniture di gas all’Europa.




Il più grande fornitore di gas in Europa ha riservato circa il 30 percento dell’area del gasdotto all’ultimo minuto per la fornitura di gas dalla Russia alla Germania attraverso la Polonia. A seguito della ricostituzione delle scorte europee, le preoccupazioni per ulteriori carenze di gas si sono leggermente attenuate.

Venerdì, il prezzo di un megawattora di gas sul mercato dei futures olandese è sceso di oltre il 15% a meno di 123 euro. All’inizio di ottobre il prezzo del gas ha superato i 160 euro. Anche i prezzi sono molto più alti rispetto all’inizio di quest’anno.

Tuttavia, nonostante il calo, i prezzi del gas sono ancora aumentati di circa il 17% questa settimana. Ciò è in parte dovuto al fatto che è prevista una ondata di freddo in Europa la prossima settimana e i livelli di stoccaggio sono ancora ai minimi storici in questo periodo dell’anno.

Le tensioni tra Russia e Ucraina suscitano disordini

Le crescenti tensioni tra Russia e Ucraina hanno anche causato turbolenze nel mercato del gas. Gli Stati Uniti ei loro alleati europei temono che la Russia stia pianificando di attaccare o addirittura invadere l’Ucraina. Mosca ha raccolto diverse migliaia di soldati nella zona di confine. Il nuovo governo tedesco ha anche minacciato di bloccare il funzionamento del gasdotto Nord Stream 2 se la Russia avesse invaso l’Ucraina.

READ  I mulini a vento al largo della costa belga forniscono energia a quasi 2 milioni di famiglie nel 2021 | l'interno

Mosca ha ripetutamente affermato che sarà in grado di fornire più gas all’Europa se verrà approvato l’uso del gasdotto Nord Stream 2. Lo scoop è stato completato, ma il regolatore tedesco ha interrotto il processo di approvazione tedesco. Bruxelles non ha ancora accettato. Il gasdotto è controverso perché teme che l’Europa diventi troppo dipendente dalle forniture di gas russe.

ha affermato Ole Hansen, responsabile della strategia per le materie prime presso Saxo Bank. Se la Russia deciderà finalmente di “aprire il rubinetto”, Hansen si aspetta che il prezzo del gas scenda rapidamente al livello di 80 euro per megawattora.

Il prezzo del gas è ulteriormente aumentato a causa delle preoccupazioni su Russia e Ucraina

I prezzi del gas aumentano dopo che la Germania minaccia il gasdotto Nord Stream 2