QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Francia e Stati Uniti compromesso dopo una telefonata tra i presidenti Macron e Biden

La disputa tra Stati Uniti e Francia è stata risolta dopo una telefonata tra i presidenti Joe Biden ed Emmanuel Macron. Biden ha ammesso che gli Stati Uniti hanno commesso un errore nella firma dell’accordo AUKUS con l’Australia e il Regno Unito. Pur rimanendo dietro l’accordo, ammette che gli Stati Uniti non sono stati abbastanza trasparenti. Dopotutto, la Francia è stata informata solo un’ora prima dell’annuncio della nuova alleanza.

I due presidenti hanno deciso di incontrarsi in Europa alla fine di ottobre. In previsione, i ministri degli Esteri Anthony Blinken e Jean-Yves Le Drian si incontreranno oggi a New York per un incontro.

Il segretario di Stato americano Anthony Blinken e il suo omologo francese Jean-Yves Le Drian a Parigi all’inizio di quest’anno.Foto AFP

Che cos’è la Carta della sicurezza AUKUS?

Le relazioni tra Francia e Stati Uniti si sono raffreddate dopo che gli Stati Uniti hanno annunciato una partnership strategica con Australia e Regno Unito. L’accordo prevede che i tre paesi scambino informazioni e tecnologia tra loro. Gli Stati Uniti condivideranno anche la loro tecnologia nucleare per far funzionare i sottomarini con l’Australia.

Questo è ciò per cui la Francia si innamora, perché l’accordo darebbe all’Australia otto sottomarini americani avanzati e un importante acquisto di sottomarini francesi da parte dell’Australia è stato annullato. Era un contratto da 30 miliardi di euro.

In risposta, il ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian ha parlato di un “coltello nella schiena”. Questa decisione unilaterale, improvvisa e inaspettata ricorda molto la via di Trump. Ma senza i tweet. La Francia ritirò immediatamente i suoi ambasciatori negli Stati Uniti e in Australia.

E adesso?

Il fatto che l’ambasciatore francese rientri a Washington la prossima settimana non significa che tutto sia sistemato. La posizione dell’ambasciatore francese in Australia rimarrà per il momento senza equipaggio.

Il presidente francese Macron ha respinto una chiamata del primo ministro australiano Scott Morrison all’inizio di questa settimana. Morrison ha detto ai giornalisti a Washington. “Non è ancora il momento. Saremo pazienti”, ha detto Morrison ai media australiani.

Mercoledì il primo ministro britannico Boris Johnson ha usato termini meno precisi a Macron. Frustrato dall’inganno francese, Johnson ha risposto con un misto di francese e inglese. “Penso che sia giunto il momento per alcuni dei nostri migliori amici in tutto il mondo di ‘prenez un grip’ su tutto questo, ‘donnez-moi un break’, perché questo è un enorme passo avanti fondamentalmente per la sicurezza globale”.

Anche l’Australia può aspettarsi un conto in quanto abbandona un acquisto pianificato di sottomarini in Francia. Il conglomerato della difesa francese Naval Group ha annunciato che una dichiarazione dei costi “dettagliata” sarà inviata agli australiani entro poche settimane.

L’amministratore delegato di Naval Group Pierre-Eric Baumelier ha dichiarato al giornale Le Figaro Le spese sostenute vengono recuperate dagli australiani. Conclude che la sua azienda non è chiaramente in colpa ora che gli australiani hanno improvvisamente deciso di ritirarsi dall’accordo da un miliardo di dollari. Ha detto che il contratto include disposizioni su come gestire una situazione del genere.

READ  Israele abbassa a 50 anni l'età del vaccino di richiamo | interni