Da qualche parte in questa immagine di Hubble, due galassie si scontrano. E no, non le due grandi galassie a spirale che scivolano l’una sull’altra.

La grande galassia nell’immagine satellitare di questa settimana è NGC 105. Questa galassia a spirale si trova nella costellazione dei Pesci, a 215 milioni di anni luce dalla Terra. L’oggetto fu scoperto nel 1884 dall’astronomo francese Edouard Stephan. NGC 105 non può essere visto nemmeno con un buon binocolo. Hai bisogno di un grande telescopio, il che spiega anche perché la galassia è stata scoperta relativamente tardi.

A sinistra di NGC 105 vediamo un’altra galassia. Sembra che questa galassia – PGC 212515 (o LEDA 212515) – collida con NGC 105. In effetti, non c’è niente che non va. La distanza tra PGC 212515 e la Terra è di 350 milioni di anni luce. Ciò significa che ci sono più di cento milioni di anni luce di “spazio” tra le cosiddette galassie in collisione e questo è più che sufficiente. Per metterla in prospettiva, la galassia di Andromeda dista solo 2,5 milioni di anni luce dalla nostra Via Lattea.

Tuttavia, ci sono galassie in collisione che possono essere viste in questa bellissima immagine. Quindi dobbiamo prima ingrandire correttamente. Sullo sfondo ci sono molte galassie irregolari di diverse forme e dimensioni. Sicuramente sono visibili due galassie in collisione. Dai un’occhiata al capitolo seguente. Le galassie in collisione possono essere viste appena sotto il centro dell’immagine.

Ma c’è altro da vedere nella foto. Vedete questa stella luminosa in alto a destra di NGC 105? Questa stella è nella nostra Via Lattea. Quindi questo oggetto è centinaia di migliaia di volte più vicino alla Terra di NGC 105. Vedi anche innumerevoli punti rossi. Tutte queste galassie sono lontane miliardi di anni luce dalla Terra. Affascinante!

READ  NVIDIA 3D MoMa rende finalmente il rendering invertito una realtà

La stella che cambia ruba la scena
Il motivo per cui NGC 105 viene ripreso dal telescopio spaziale Hubble è che questa galassia ospita la cosiddetta variabile Cefeide. Questa è una stella variabile che si espande e si restringe regolarmente. Quando la stella si gonfia, la temperatura aumenta e il cadavere si illumina. Dopo questo picco, il campo gassoso si restringe nuovamente e la stella si raffredda di circa mille gradi. Le cefeidi sono anche stelle molto grandi, chiamate superganti. La variante media delle Cefeidi ha un diametro di cinquanta milioni di chilometri. In confronto, il diametro del Sole è di oltre un milione di chilometri.

Varie supernove
NGC 105 contiene anche tre supernove di tipo Ia, SN 1997w, SN 2006tg e SN 2007A. Questo tipo di supernova si verifica in sistemi stellari binari stretti, dove una stella è una nana bianca e l’altra una gigante rossa (o seconda nana bianca). Le supernove di tipo Ia svolgono un ruolo importante nella nostra comprensione dell’universo. Una supernova di tipo Ia è il tipo più luminoso di supernova: irradia più di un miliardo di volte l’energia del nostro Sole. Questo permette loro di vederli a grandi distanze. Inoltre, nelle loro violente esplosioni, espellono molti elementi dai quali compaiono nuove stelle e galassie.

Gli astronomi possono utilizzare le supernove di tipo Ia e le Cefeidi per determinare con maggiore precisione la distanza da galassie lontane. A questo proposito, NGC 105 è la “cavia” perfetta per gli astronomi, poiché entrambi gli oggetti sono qui presenti.

Negli ultimi decenni, i telescopi spaziali e i satelliti hanno catturato bellissime immagini di nebulose, galassie, vivai stellari e pianeti. Ogni fine settimana rimuoviamo una o più fantastiche foto spaziali dai nostri archivi. Ti piacciono tutte le foto? controlla su questa pagina