QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Gent Six Days: un giovane principe ereditario, una coppia reale e un tentativo di record | Lotto Gent Six Days

Gli ottantasei giorni di Gand inizieranno stasera al ‘t Kuipke. Una versione unica con un campo di partecipanti che vi farà venire l’acquolina in bocca. Abbiamo raccolto 5 motivi per tenere d’occhio le piste questa settimana.

1. De Ketele saluta i fan di Gand

La scorsa settimana, Kenny de Ketele ha seguito un corso di formazione per direttore sportivo in Svizzera presso la sede dell’Unione Ciclistica Internazionale.

Il 36enne specialista della pista è già impegnato con il suo futuro dopo la gara, perché il mese prossimo De Ketele correrà gli ultimi sei giorni della sua carriera a Rotterdam.

A ‘t Kuipke, ‘Ketelke’ si lascerà prima salutare questa settimana da adorabili fan, che lo hanno visto vincere due anni fa negli ultimi sei giorni di Gent. Era dalla parte di Robbe Ghys allora, e De Ketele è stato molto felice di fare il trucco anche quest’anno. Che meraviglioso addio!

Jess (a sinistra) e de Keitel (a destra) hanno vinto i sei giorni precedenti nel 2019.

2. Il giovane principe ereditario è appassionato

Con i giovani Tuur Dens (21), Jules Hesters (23) e Fabio Van den Bossche (21), gli spettatori a Gand vedono alcuni diamanti grezzi in azione.

3 settimane fa, Dens ha brillato ai Mondiali di Pista con una medaglia d’argento nella gara zero. Uno studente di ingegnere industriale ha per la prima volta un assaggio di Six Days of Ghent al ‘t Kuipke.

Fabio van den Bosch si è incoronato Vice Europeo ai Campionati Omnium della scorsa estate. Poi Jules Hesters torna con i punti interrogativi. Dai Mondiali di Roubaix ha avuto problemi di salute e non si è mai ammalato.

Ture Dens ai Mondiali. Il 21enne correrà la sua prima gara di sei giorni a Gand.

3. Il marito di King, Keisse / Cavendish vuole dare fuoco a Gand

Tra tutta questa piccola violenza, vale la pena cercare anche le “vecchie” volpi Iljo Keisse (38) e Mark Cavendish (36). Il duo Deceuninck-Quick Step ha già formato una coppia a Gand nel 2014 e sono finiti al secondo posto.

Keisse Emperor van ‘t Kuipke è già stato incoronato 7 volte e l’anno prossimo saluterà il ciclismo sulla sua pista preferita.

Cavendish è in cima alla lista con Sir Bradley Wiggins nel 2016. Nota: il mese scorso Cav si è goduto una vacanza ad Abu Dhabi, allenandosi per 3 ore al giorno su una pista nel deserto.

È abbastanza per dare fuoco a Kuipke con Keisse?

4. I migliori candidati danesi sono gli uomini da battere

Non i belgi, ma i danesi che sono i favoriti per vincere la classifica finale.

Michael Murkoff e Lacey Norman Hansen sembrano imbattibili al momento. I danesi campioni del mondo e olimpici hanno confermato ancora una volta il loro status d’oro lo scorso fine settimana con una vittoria in tre giorni a Copenaghen.

12 anni fa, Mørkøv aveva già sparato all’uccello principale di Gand, insieme ad Alex Rasmussen. Nel 2015 lo ha fatto di nuovo con Iljo Keisse.

I danesi Michael Morkoff e Lacey Norman Hansen, campioni del mondo a squadre.

5. De Luke attacca il record dei 500 m

La corsa a punti per la campionessa del mondo Lotte Kopecky può essere disputata anche venerdì e sabato al ‘t Kuipke. Gareggia per vincere la Minerva Women’s Cup.

Domenica gli occhi saranno di nuovo puntati su Nikki De Luc. Poi il campione del mondo 2018 Kirin ha attaccato il record di 40 anni nei 500 metri (33″ 28).

Guarda o ascolta in diretta l’apoteosi di domenica

Domenica allo Sporza puoi goderti il ​​finale di Gent Six Days. A partire dalle 16:20 di domenica su One, nella nostra app e su sporza.be, trasmetteremo la partita dello Sporza. Anche su Radio 1 non dovrebbe mancare nulla sull’apoteosi.

READ  KV Oostende aveva ancora la possibilità di giocare nei playoff 1, mentre Birchott non era ancora sicuro del suo posto nell'appendice 2 - Notizie di calcio