QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Gerarts: “Matsu mi voleva all’Anderlecht, ma non ha esitato a diventare T1 all’Union” | Jupiler Pro League

La Federazione ha introdotto Karel Gerarts come nuovo allenatore, succedendo a Phyllis Matsu. “La mia filosofia sarà più o meno la stessa, ma voglio mettere il mio accento”, ha detto Gerertz nella sua presentazione alla stampa.

Dopo che Phyllis Matsu partì per il suo rivale Anderlecht, Union cercò il successore e lo trovò a casa. Karel Geraerts può andare avanti in banca e ora è T1. “E questo è bello. È sempre positivo che il club ti dia molta fiducia”, dice Geerts.

“È vero che Phyllis voleva portarmi all’Anderlecht, ma presto è diventato chiaro che l’Union voleva che fossi il nuovo T1. Nella mia testa ho preso quella decisione in 5 minuti. Una volta che ho deciso qualcosa, raramente ho pensato che tornasse .”

Per Geraerts, sarà il suo primo lavoro come capo allenatore. “Ma mi sento pronto per essere un T1, altrimenti non accetterei questa sfida. Di certo non cambierei tutto. La filosofia rimarrà praticamente la stessa, ma voglio provare a mettere i miei accenti”.

Attualmente sto lavorando per ottenere la mia licenza Pro, con Carl Hoefkens e Vincent Kompany, tra gli altri.

Karel Gerarts

Geerts si rende conto che le aspettative saranno alte dopo la scorsa stagione, poiché Al Ittihad ha fatto sognare il titolo ai suoi fan fino all’ultimo respiro. “La vedo come una grande esperienza e non una pressione. Non direi che ripeteremo la nostra stagione, ma vogliamo provare a vincere ogni partita e poi vedremo”.

“Sarà una grande sfida. Al-Ittihad giocherà in Europa per la prima volta dopo tanto tempo. Non sarà facile raggiungere la fase a gironi in Champions League, ma vogliamo iniziare ogni partita per vincere”.

READ  Commenti in anticipo. Van der Poel: "Peccato che Wout si sia ritirato, su me stesso e nel sudore", Pogacar "volendo stare in testa su ogni montagna"

Il fatto che Geraerts attualmente non abbia il diploma di allenatore corretto non è un grosso problema. “Ora sto lavorando per ottenere la mia licenza Pro, con Carl Hoefkens e Vincent Kompany, tra gli altri. Troveremo sicuramente una soluzione che rispetti pienamente le regole”.

Il presidente Muzio: “Karel soddisfa tutti i requisiti”

Il fatto che l’Unione abbia scelto Karel Gerats è chiaro al CEO Alex Muzio. “Lo abbiamo assunto come assistente 3 anni fa e da allora ci ha impressionato in ogni modo. Soddisfa tutti i requisiti che ti aspetteresti da un capo allenatore”, ha affermato Museo.

“Carel ha esperienza davanti a un gruppo e sappiamo anche dai giocatori che è un leader. Tutti gli allenatori hanno il loro stile. Karel farà ciò che pensa sia meglio per questa squadra. Vogliamo giocare un buon calcio e provare vincere il più possibile, lo guardiamo partita per partita”.

A quale kernel accederà Geraerts? “Abbiamo bisogno di più giocatori rispetto alla scorsa stagione e i giocatori che sono già partiti devono essere sostituiti. Questo vale anche per i giocatori che stanno partendo”.

“Abbiamo già ricevuto un’offerta per Vanzeir? No, ma è anche presto. È stata ricevuta un’offerta per Casper Nielsen. Questo fascicolo è ancora in corso, anche se al momento non posso dire nulla al riguardo”.