QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Gli atleti paralimpici reagiscono in modo diverso: da molto felici a frustrati | Sport paralimpici

Pari rate per Paralimpiadi e Olimpiadi da Parigi 2024? Il round della chiamata tra i paralimpici che hanno presentato le medaglie belghe a Tokyo, ha provocato reazioni contrastanti.

Peter Jenin: “Fantastico, ma…

Peter Jenin è il vincitore olimpico paralimpico. Dopo le medaglie alle Paralimpiadi di Rio 2016, è tornato da Tokyo con una medaglia d’oro e una d’argento nella corsa in carrozzina.

C’è ancora dibattito sul fatto che i vincitori di medaglie di Tokyo riceveranno anche un bonus retroattivo più alto, ma in caso contrario, la decisione sarebbe agrodolce per Jenin, 44 anni.

Ha risposto: “È fantastico!” “Ma ovviamente avrei preferito che avessero già dato quel bonus alle Paralimpiadi di Tokyo”.

“Non mi aspetto che lo facciano, ma questa è una buona decisione. È un segno che vedono noi, gli atleti paralimpici, alla pari. È un bene per il nostro sport e molto buono per noi atleti”.

Ewoud Vromant: “Capisco che c’è differenza”

Ewoud Vromant ha vinto la medaglia d’argento nella cronometro su strada a Tokyo. È contento del segno, ma non pensa che l’equazione premium abbia perfettamente senso.

“Per gli atleti paralimpici è bello essere equiparati, e questo è prima di tutto un segnale importante per la società che gli atleti paralimpici non sono cittadini di serie B”.

“Ma non ho mai sentito che dovrebbero farlo ora, perché c’è davvero una differenza commerciale tra atleti olimpici e atleti paralimpici. I soldi spesso arrivano da partner commerciali e poi si capisce che c’è una differenza”.

Michelle George: “Sono delusa”

Michelle George avrebbe avuto seri problemi finanziari se i premi assicurativi per Tokyo fossero già stati saldati. Come olimpionica, ha guadagnato € 50.000 per le sue due medaglie d’oro due volte, e come giocatrice paralimpica, ha guadagnato € 15.000 per il suo primo oro e € 7.500 per il suo secondo oro.

“In realtà sono dispiaciuto, perché vorrei che avessero livellato i premi adesso. In fondo è un segnale importante di integrazione nella società. Adesso ho sentito dire che è solo alle Paralimpiadi di Parigi e poi sono profondamente deluso”.

Laurens Devos: “Grandi notizie”

Il giocatore di ping-pong Laurens Devos è stato il dominante nella sua classe alle Paralimpiadi. Gli ha fatto guadagnare oro e un bonus di 15.000 euro. Il 21enne sarà senza dubbio presente ai Giochi Paralimpici di Parigi ed è felice della decisione.

‘Penso che questa sia una grande notizia. Inoltre, lavoriamo sodo ogni giorno per realizzare i sogni e quando sento che i premi a Parigi saranno uguali a quelli degli dei dell’Olimpo, è solo un segnale positivo”.

READ  Per la terza volta fortunata per LeClise, si qualifica per le semifinali dei 200 rana | le Olimpiadi