QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Gli eredi di Samsung pagano 8,9 miliardi di euro di tasse di successione …

Gli eredi di Lee Kun-hee, presidente del gruppo tecnologico Samsung scomparso a ottobre, pagheranno più di 12 trilioni di won (più di 8,9 miliardi di euro) in tasse di successione. Lo hanno annunciato mercoledì in una dichiarazione. Si tratta di oltre la metà del valore totale degli immobili e, secondo lei, fino a tre o quattro volte l’imposta sul reddito totale del governo sudcoreano nel 2020.

La tassa sarà la più alta nella storia della Corea del Sud, secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa Yonhap. La famiglia Lee pagherà l’importo in sei rate nell’arco di cinque anni a partire da questo mese. “È nostro dovere e nostra responsabilità civile pagare tutte le tasse”, ha detto la famiglia.

Gli eredi del presidente hanno anche affermato che doneranno un trilione di won “per gli sforzi per aiutare a sconfiggere le malattie infettive e i tumori infantili”. Hanno anche donato circa 23.000 opere d’arte, comprese quelle di Marc Chagall, Pablo Picasso, Claude Monet, Paul Gauguin, Joan Miró e Salvador Dalí. Le opere andranno al Museo Nazionale di Arte Contemporanea (MMCA), tra gli altri. Quattordici opere elencate come Tesori dell’Arte Nazionale della Corea del Sud vanno al Museo Nazionale.

La dichiarazione non specificava come la famiglia Lee avrebbe diviso l’eredità, che include le partecipazioni in Samsung Electronics. Lee è l’uomo più ricco della Corea del Sud dal 2009, lasciando una moglie, due figlie e un figlio. Yonhap ha affermato che il suo patrimonio netto è stimato in oltre 25 trilioni di won quando si includono gli immobili.