QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Gli esperti sono ancora preoccupati: “Non dimenticate cosa sta succedendo negli Stati Uniti…

Panoramica. Questi nuovi rilassamenti inizieranno il 27 giugno

Il virologo Marc van Ranst (KU Leuven) rimane preoccupato per le varie varianti della corona in circolazione. “Come tutti i virologi e gli scienziati, penso che dovremmo rimanere vigili, se possibile”, afferma van Ranst. “La variante delta diventerà la maggioranza dei casi nel tempo, probabilmente nella seconda metà dell’estate. Anche le persone iniziano a viaggiare di più. Questo rende la situazione incerta. Ma sono stato incoraggiato da alcuni recenti sondaggi, che mostrano che un una grande percentuale di persone è ancora cauta e conservatrice. E ha senso. Inoltre, il rilassamento continuerà, ora che tutti i parametri sono diminuiti drasticamente. “

Secondo il virologo, può certamente verificarsi uno spostamento dei numeri. La domanda è quanto è forte. Né conosciamo attualmente gli effetti del rilassamento entrato in vigore il 9 giugno. Resta da aspettare e vedere i resti del caffè”.

Respirazione

Tuttavia, il CEO di UZ Brussel Tongenaar Mark Knobin ha un commento sul relax. “Dobbiamo tenere d’occhio cosa sta succedendo a casa e cosa sta succedendo nel Regno Unito in questo momento”.

“I numeri sono tutti molto belli, motivo per cui il relax è comprensibile”, continua Knobin. “Naturalmente non c’è nessun problema fuori. Ma con quello che è permesso di nuovo dentro, vorrei mettere una piccola Talpa B. Ovviamente dovresti prestare attenzione ad un’adeguata ventilazione e indossare una maschera per la bocca”. Dirk Defroy è d’accordo: “Così tante libertà vengono improvvisamente concesse per la seconda volta in breve tempo”.

Non dimenticare di difendere

Anche il professore di medicina generale VUB Dirk Devroey spera che la variabile delta venga presa in considerazione. “Per dirla in termini calcistici, attacchiamo sempre. È bello, ma dobbiamo tenere d’occhio la nostra difesa. Quello che sta succedendo nel Regno Unito ora è molto vicino”. Spera che la gente non pensi che sia finita: “In questo giorno nel 2020, c’erano solo 60 persone in terapia intensiva e 200 persone in meno in ospedale. Dobbiamo rimanere vigili”.

READ  "Intel offre di diffondere gli investimenti nella fabbrica di chip dell'UE tra gli stati membri" - IT Pro - Notizie

“Anche le persone che ora sono in ospedale sono in condizioni peggiori”, continua Defroy. “Speriamo di non perdere il controllo ora. Sembra esserci un segno che una volta che sei stato vaccinato, tutto è di nuovo permesso. Dobbiamo stare attenti a questo”. Secondo Devroey, sarà anche importante fare molti test quest’estate: “La domanda è se abbiamo la manodopera per questo. I laboratori saranno in grado di seguire, ma ci saranno abbastanza persone che possono fare i test ?”

importare

Mark Knobin si chiede anche quali azioni vengono intraprese contro l’importazione di una variabile delta. Attualmente è responsabile del 6% delle infezioni da corona in Belgio. “Non mi sembra che ci stiano davvero lavorando in questo momento.”

Nel frattempo, è stato annunciato che regole più severe si applicheranno a 27 paesi, incluso il Regno Unito. “Quando le persone del Regno Unito e di altri paesi vengono testate e messe in quarantena, non posso fare a meno di esserne felice”, dice. Anche se dovremo fare attenzione anche fuori dal Belgio: “Anche gli inglesi vorranno andare in vacanza dove saranno i belgi”.

Aspettando il secondo scatto

Anche l’epidemiologo Pierre Van Damme ha invitato le persone a essere vigili. “Anche quando i numeri sono buoni”, dice. Avvisa anche della variabile delta. Secondo Van Damme, i politici dovrebbero lavorare per abbreviare il periodo tra due iniezioni per i pazienti a rischio. “Condivido la loro preoccupazione”, ha detto Van Damme. Ora, alcuni pazienti a rischio che hanno ricevuto AstraZeneca dovranno aspettare 12 settimane per ottenere la seconda iniezione, il che impedirà ad alcuni di ricevere una seconda iniezione fino ad agosto. Secondo Van Damme, i politici dovrebbero valutare se la durata potrebbe essere ridotta a 8 settimane per i pazienti a rischio, proprio come gli altri.

READ  Alla fine di quest'anno, i primi belgi avranno una terza opportunità: "Booster to ...