QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Gli hacker attaccano il sistema di prenotazione dei vaccini COVID-19 in Italia

Gli hacker hanno hackerato i sistemi informatici della società che gestisce gli appuntamenti per il vaccino Covit-19 per la regione Lazio intorno a Roma. Lo ha detto domenica il governo regionale.

Perché questo è importante?

Molti cittadini hanno paura Capo Verde Questo dovrebbe dimostrare che non hai il governo 19, che può dividere la vita e portare a discriminazioni inutili.

In un post su Facebook, il governo locale del Lazio ha annunciato che si era verificato un potente attacco di hacker al CED (un database). In quel post, ha detto che l’attacco era ancora in corso in quel momento.

L’oggetto dell’attacco è il portale sanitario e la rete vaccinale. Tutti i sistemi sono stati disabilitati. Il governo teme che questo attacco possa ritardare il lavoro di vaccinazione.

Il dirigente sanitario della Regione Lazio ha detto che l’attentato è stato molto grave.

Reazione al Green Pass

Secondo l’ANSA, sul caso stanno indagando la polizia italiana e la procura di Roma. Possono avviare un’indagine per scoprire chi c’è dietro l’attacco.

L’attacco arriva dopo che l’Italia ha recentemente annunciato che per molte operazioni sarebbero necessari certificati di vaccinazione. Il paese segue le orme della Francia.

La mossa ha scatenato una serie di proteste in tutta Italia. La maggior parte dei cittadini si è opposta all’introduzione del cosiddetto Green Pass, che mostra che le persone sono state vaccinate, sono risultate negative o si sono riprese dal Govt-19.

(LP)