QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Gli investitori a lungo termine in Bitcoin si rifiutano di vendere

Sembra che Bitcoin (BTC) Gli investitori che hanno effettuato i loro investimenti a lungo termine non sono stati scoraggiati dal recente grave crollo della criptovaluta. Secondo uno studio di Crypto Exchange Coinbase, lungo termine I detentori di bitcoin hanno venduto a malapena i loro asset, nonostante il prezzo del bitcoin stia attraversando una fase di esaurimento.

I Bitcoin HODLer resistono

il rapporto Chiamato “Elusive Bottom” dà uno sguardo più da vicino allo stato attuale del mercato delle criptovalute. Il rapporto afferma che ci sono chiari segnali che il fondo si sta effettivamente avvicinando comunque. Inoltre, il 77% di tutti gli investitori bitcoin possiede i propri bitcoin da più di 6 mesi. Questo è solo il 3% in meno rispetto all’inizio dell’anno, indicando che gli azionisti a lungo termine non hanno venduto quasi nulla.

Inoltre, questa percentuale è molto più alta rispetto al ciclo di mercato 2017/2018. A quel tempo, circa il 60% di tutti i bitcoin era di proprietà di investitori che hanno acquistato BTC più di 6 mesi fa. Secondo un rapporto Pezzo Regina Il fatto che questa percentuale sia molto più alta ora è un fatto molto positivo. Ciò significa che ci sono più persone che credono nel futuro.

La stretta creditizia delle criptovalute

Tuttavia, il rapporto non riguardava solo rose e lune. È inoltre riconosciuto che attualmente esiste una vera e propria stretta creditizia all’interno del paese crittografia Mercato. I servizi di prestito CeFi in particolare, come l’ormai fallito Celsius, hanno incontrato un grave problema quando il mercato è crollato.

Queste società hanno assunto sempre più debiti durante il mercato rialzista, con la convinzione che i prezzi avrebbero continuato a salire. Ciò non è accaduto e all’epoca i problemi con i servizi di prestito di CeFi sono stati uno shock per l’intero mercato. anche Minatori In molti casi sono stati costretti a vendere una parte dei loro bitcoin in vendita. Tuttavia, Coinbase afferma che ciò non ha influenzato in modo significativo il volume degli scambi di Bitcoin.

“Anche se il prezzo del bitcoin arriva a $ 10.000, dovranno liquidare 16 bitcoin dalle loro riserve ogni giorno per colmare il divario, il che significa che possono resistere per circa 120 giorni. Riteniamo improbabile che ciò abbia un impatto materiale sul prezzo, dato che ci sono circa 6 miliardi di dollari è il volume medio giornaliero di Bitcoin sugli scambi.