QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Gli italiani continuano a cercare i dispersi dopo una frana sull’isola d’Ischia, una bambina tra i tre morti adesso | All’estero

Continuano le ricerche dei dispersi nell’isola italiana di Ischia dopo la frana di ieri. I servizi di emergenza stanno ancora cercando nove persone nell’area del disastro. Finora, le autorità hanno confermato tre morti a causa del disastro naturale. Si tratta di due donne e una bambina di 5 o 6 anni. Almeno tredici persone sono rimaste ferite.

uno sguardo. Le immagini mostrano quante auto e persino un bulldozer sono stati spazzati via dalla devastante frana di Ischia

Piccola ma densamente popolata Ischia si trova al largo della costa di Napoli. Un forte acquazzone improvviso nei pressi del comune di Casamicciola ieri ha provocato uno smottamento. Almeno dieci edifici sono crollati e centinaia di persone sono rimaste intrappolate. Ad altre 200 persone è stato consigliato di evacuare perché anche nella loro zona c’è il rischio di crolli. Le località costiere di Casamisciul Terme e Laco Amino sono state gravemente colpite.

Due donne e un bambino sono stati uccisi

Ora si sa che almeno tre persone sono morte. Il primo decesso è stato riscontrato ieri. Si tratta di una donna di 31 anni, che aveva un negozio sull’isola. Oggi i soccorritori hanno riscontrato (per ora) due casi mortali. Si trattava di una bambina – secondo i soccorsi aveva 5 o 6 anni – e di un’altra donna. Almeno tredici persone sono rimaste ferite.

© ANP/EPA

Mancante

Nove persone risultano ancora disperse. Secondo i media locali, tra i dispersi ci sarebbero probabilmente più minorenni. Più di 130 persone sono state portate in salvo in precedenza.

Quest con i droni

Intanto il perdurare del maltempo sta ostacolando il lavoro di vigili del fuoco, polizia e protezione civile. I soccorritori hanno lavorato tutta la notte per trovare le persone scomparse, ma le colate di fango e i forti venti hanno reso difficile la navigazione sull’isola.

uno sguardo. L’Italia non è ancora senza problemi, afferma il meteorologo VTM David Dehenauw: “Ci aspettiamo tra 100 e 200 litri di pioggia per metro quadrato in 48 ore”.

Circa 150 vigili del fuoco, 220 agenti di polizia e volontari stanno lavorando per riparare i danni e trovare i dispersi. Usano i droni per questo, tra le altre cose. Anche i sub cercano persone tra tutto il fango che è confluito nel mare. La forza delle frane è stata tale che anche automobili e parti di edifici sono state trascinate in mare.

Emergenza

Il governo di Roma ha dichiarato domenica lo stato di emergenza per Ischia. È stato necessario rilasciare denaro per i danni. Inizialmente sono stati stanziati due milioni di euro per aiuti d’urgenza e lavori di bonifica.

Francia Agenzia di stampa

© Afp

AP

©AP

notizie fotografiche

© Notizie foto

notizie fotografiche

© Notizie foto

AP

©AP

AP

©AP

AP

©AP

AP

©AP

AP

©AP

notizie fotografiche

© Notizie foto

notizie fotografiche

© Notizie foto

notizie fotografiche

© Notizie foto

notizie fotografiche

© Notizie foto

Agenzia Nazionale dei Porti / Agenzia per la Protezione dell'Ambiente

© ANP/EPA

notizie fotografiche

© Notizie foto



READ  La Cina mantiene il controllo su Hong Kong: il Parlamento approva un emendamento radicale del sistema elettorale | all'estero