QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Gli scienziati affermano che gli xenobot, i primi robot viventi al mondo, possono riprodursi

Gli scienziati che hanno creato gli xenobot, i primi robot viventi al mondo, affermano che le forme di vita sono “i primi robot viventi autoreplicanti”.

Erano microrganismi Originariamente rivelato Nel 2020, i robot saranno costituiti da cellule staminali del cuore e della pelle della rana artigliata africana. Possono muoversi da soli per circa una settimana prima che finiscano le energie, riparandosi e decomponendosi naturalmente.

Scienziati dell’Università del Vermont, della Tufts University e del Wyss Institute for Biologically Inspired Engineering dell’Università di Harvard hanno pubblicato lunedì una ricerca in cui affermano di aver scoperto una nuova specie biologica, diversa da qualsiasi altra specie vegetale o animale conosciuta, secondo un comunicato stampa. pubblicato dall’Istituto Wyss.

“Le persone credono da tempo che abbiamo scoperto tutti i modi in cui la vita può riprodursi o riprodursi, ma è qualcosa che non abbiamo mai visto prima”, ha detto Douglas Blackstone, PhD, uno scienziato senior della Tufts University. L’università e il Wyss Institute che hanno partecipato allo studio.

Gli scienziati affermano che la nuova ricerca potrebbe rivelarsi utile in termini di uso medico.

“Se sapessimo come dire ai gruppi cellulari di fare ciò che volevamo che facessero, allora questa sarebbe la medicina rigenerativa definitiva: questa è la risposta a traumi, difetti alla nascita, cancro e invecchiamento”, Michael LevineLa mappatura proposta da Michael (Mike) Ted Levine California mette a rischio gli operatori storici per il divieto di nuove trivellazioni offshore che devono rimanere nel Build Back Better Act., Ph.D., co-responsabile della ricerca. Tutti questi diversi problemi esistono perché non sappiamo come prevedere e controllare le popolazioni di cellule che andrai a costruire. Xenobots è una nuova piattaforma per la nostra formazione”.

READ  PES 2022 beta realizzata con Unreal Engine disponibile su console - Giochi - Notizie