QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Gli scienziati identificano il possibile processo che causa la SM

© Shutterstock

Scienziati svizzeri e tedeschi hanno identificato un processo che potrebbe essere all’origine della sclerosi multipla (SM). I risultati sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Nature.

fonteBELGA

La sclerosi multipla è una malattia cronica incurabile del sistema nervoso centrale in cui l’infiammazione danneggia i nervi e la loro guaina (mielina). Le cause esatte non sono ancora chiare. Forse è una collaborazione tra fattori genetici e ambientali.

Gli scienziati dell’Università di Zurigo, in collaborazione con i ricercatori dell’Ospedale universitario di Monaco, hanno condotto un nuovo studio sulla condizione. Hanno confrontato 61 gemelli geneticamente identici, ma una persona con SM. In questo modo sono stati esclusi i fattori genetici.

cellule T helper

Utilizzando tecniche avanzate, i ricercatori sono stati quindi in grado di identificare il determinante che spiega perché la malattia autoimmune compare in una persona ma non nell’altra. Ad esempio, è stato riscontrato che un paziente con SM ha un livello più elevato di alcuni recettori delle citochine, che agiscono come mezzo di comunicazione all’interno del sistema immunitario. A un livello superiore, è stato riscontrato che la malattia assume forme più gravi.

Questa maggiore sensibilità a determinate citochine porta alla produzione di globuli bianchi “irregolari” chiamati cellule T helper, che sono in grado di attaccare e danneggiare il sistema nervoso. Queste cellule T helper potrebbero essere la “grande esplosione cellulare” della sclerosi multipla, afferma Burkard Becher, immunologo dell’Università di Zurigo.

Non è stato possibile identificare i fattori ambientali che portano a questo processo. Tuttavia, i ricercatori affermano che i loro risultati rappresentano un “grande passo avanti” nella comprensione della malattia. Inoltre, specifiche cellule T helper potrebbero eventualmente fungere da indicatore precoce della malattia. Prima viene diagnosticata la SM, meglio la malattia può essere trattata.

Circa 2,5 milioni di persone nel mondo soffrono di SM. Nel nostro Paese sono circa 12.000 le persone affette da sclerosi multipla.

READ  Contando i morti nelle favelas del Brasile: "come in guerra"