QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Gli scienziati sviluppano un esame del sangue per l’Alzheimer: “La lotta contro la malattia sta guadagnando slancio”

Cos’è la demenza? Demenza è un termine collettivo per le condizioni in cui le cellule cerebrali o le connessioni tra le cellule cerebrali scompaiono lentamente. Il cervello elaborerà le informazioni meno bene, causando un deterioramento del corpo e della mente. Una delle forme più comuni di demenza è il morbo di Alzheimer – in circa 3 casi su 4. La malattia di Alzheimer coinvolge la beta-amiloide proteina Si accumulano nel cervello, formando depositi tossici (placche) e interrompendo la funzione cerebrale, sebbene il meccanismo e il processo dietro di essi non siano ancora del tutto chiari. L’amiloide-beta, a sua volta, colpisce le proteine ​​tau anormali, che a loro volta causano danni cerebrali.

Nelle prime fasi della demenza, i pazienti difficilmente se ne accorgono, ma man mano che la malattia progredisce lentamente, i sintomi possono diventare sempre più evidenti. Poi vanno dalla dimenticanza o scarsa memoria, in un’altra fase, a possibili problemi di linguaggio, Cambiamento di comportamentoProblemi con le attività quotidiane e le prestazioni quotidiane. La malattia può portare alla morte (spesso indirettamente). La demenza di solito colpisce gli anziani, ma esiste anche una demenza giovanile, quando i primi sintomi compaiono nelle persone sotto i 65 anni.

seguire una dieta variata e priva di grassi, bere poco alcol, non fumare, fare attività fisica o esercitarsi regolarmente, Ridurre il rischio di demenza. Lo slogan “Ciò che fa bene al cuore fa bene al cervello”. Circa il 20 per cento della popolazione prima o poi dovrà fare i conti con la demenza.

READ  L'identificazione del virus che causa la sclerosi multipla offre speranza per una cura