QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Gli ufficiali testimoniano con commozione sulla rivolta in Campidoglio: “…

A Washington, quattro ufficiali hanno testimoniato martedì davanti a una commissione speciale che indaga sui disordini del 6 gennaio in Campidoglio. Gli uomini parlarono appassionatamente di quello che era successo loro quel giorno. “spara con la sua pistolaloro piansero.”

Hanno gridato”/>

Foto: EPA-EFE

Gli agenti erano in prima fila il 6 gennaio 2021 quando i sostenitori di Donald Trump hanno preso d’assalto il Campidoglio a Washington, DC. Sono stati aggrediti, minacciati, picchiati e umiliati. Daniel Hodges, Michael Fanon, Harry Dunn e Aquilino Gunnell – alcuni in lacrime – hanno raccontato ai membri della Camera dei Rappresentanti cosa è successo quel giorno e come soffrono ancora oggi per quell’attacco.

Leggi anche. L’assalto al Campidoglio fu un’operazione paramilitare ben preparata: “È nostro dovere combattere, uccidere e morire”. (+)

“La violenza fisica è stata orribile”, ha detto Aquilino Gonell. Siamo stati picchiati, presi a calci e spruzzati di sostanze chimiche. Siamo stati accecati da laser devastanti da mob aggressivi. Quello che mi ha davvero scioccato è che questi ribelli ci hanno attaccato con la stessa bandiera americana che vogliamo proteggere”.

يشهد الضباط عاطفياً حول الانتفاضة في مبنى الكابيتول: Hanno gridato”/>

Foto: Reuters

L’agente Michael Fannon ha anche affermato di essere stato catturato e picchiato. I ribelli lo hanno fulminato e descritto come un traditore del suo paese. “Hanno cercato di rubare la mia pistola”, ha detto. li ho sentiti gridare: Afferra la sua pistola e uccidilo con la sua stessa arma! Riesco ancora a sentire quelle parole nella mia testa”.

L’ufficiale ha detto: “Ciò che rende tutto questo più difficile è che molti civili – comprese le persone che ho cercato di difendere le loro vite – ora stanno minimizzando o negando quello che è successo. È come se fossi andato all’inferno per proteggere loro e le persone in questo stanza. Fai finta che l’inferno non esista, o che non sia poi così male.”

يشهد الضباط عاطفياً حول الانتفاضة في مبنى الكابيتول: Hanno gridato”/>

Poi Harry Dunn parlò di razzismo quel giorno. Quei ribelli sono venuti a trovarmi e hanno usato la parola n. Nei giorni successivi al 6 gennaio, altri poliziotti neri mi hanno raccontato degli abusi che avevano subito. Una volta ho pianto: “Questa è l’America?”

Dan ha detto che non si è ancora ripreso. “Dopo più di sei mesi, il 6 gennaio non è ancora finito per me. Ora sono in terapia per affrontare il trauma emotivo di quel giorno”.

يشهد الضباط عاطفياً حول الانتفاضة في مبنى الكابيتول: Hanno gridato”/>

Foto: AP
READ  Dopo che la sua capanna è stata incendiata, ha 81 anni...