QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Gran Premio del Messico F1: Supreme Max Verstappen vince il Gran Premio del Messico e finisce Hamilton al centro della Coppa del Mondo

Max Verstappen vince il Gran Premio del Messico. L’olandese colpisce forte alla prima curva per poi non lasciarla più. Sergio Perez si avvicina alla coda di Lewis Hamilton, ma alla fine non riesce a compiere un pericoloso tentativo di sorpasso. Max Verstappen rafforza la leadership nel mondiale. Louis Hilton e Sergio Perez sono saliti sul podio insieme a Verstappen.

prima della gara

Lo sceneggiatore non poteva immaginare tutto: il Gran Premio del Messico contiene tutti gli ingredienti necessari per essere un episodio emozionante. Il Gran Premio del Messico è il 18° incontro dell’entusiasmante stagione di F1 2021. Entrambi i campionati sono ancora completamente aperti: con cinque Gran Premi rimanenti, Max Verstappen è a 12 punti di vantaggio su Lewis Hamilton mentre alla Red Bull Racing mancano ancora 23 mondi. Punti Coppa dietro il team Mercedes.

rapporto dal vivo

Copertura live della F1GP messicana: aggiorna regolarmente questa pagina per tenerti aggiornato sugli sviluppi della pista.

La rete è ottima sotto tutti i punti di vista: Valtteri Bottas e Lewis Hamilton partono davanti, ma Max Verstappen pensa di avere un vantaggio dal lato “pulito” della pista: l’olandese parte terzo. La corsa alla prima griglia è lunga. Hamilton e Verstappen dovrebbero combattere una battaglia speciale verso la prima curva.

I sogni di Perez contro i sogni di Verstappen

Il campione locale Sergio Perez sogna segretamente di vincere la sua gara di casa e fare la storia dello sport come pilota messicano. Tuttavia, se Perez arriva più veloce di Verstappen, Perez può anticipare gli ordini di squadra. All’inizio di questa settimana, il messicano non ha voluto anticipare la sua reazione.

Richiesta di inizio domenica#MexicoGP ? # F1 pic.twitter.com/gzfk21NdUa

– Formula 1 (@F1) 6 novembre 2021

Molte trasgressioni sono possibili

L’Autódromo Hermanos Rodríguez offre molte opportunità di sorpasso: ci sono non meno di tre aree DRS. In precedenza, il circuito era considerato il “Red Bull Track”, con Verstappen vittorioso diverse volte. Ma in qualifica è apparso chiaro che anche la Mercedes può emergere molto velocemente: si preannuncia una serata emozionante al vertice del campo. Valtteri Bottas era molto soddisfatto della sua pole position, ma Max Verstappen potrebbe avere una posizione di partenza più favorevole rispetto al terzo posto. Il Limburger parte dal lato pulito e probabilmente attaccherà nella prima curva del torrente Bottas.

La Ferrari vede l’opportunità di battere la McLaren nella lotta per diventare la terza squadra più veloce. Lando Norris partirà da dietro a causa di una penalità al motore, mentre la Ferrari ha ottime posizioni di partenza dietro a Pierre Gasly. Anche Yuki Tsunoda è veloce nella top ten per tutto il weekend, ma parte anche nelle retrovie dopo una penalità a rete.

READ  Marc van Ranst risponde alla campagna pubblicitaria della vaccinazione: "I Red Devils stanno diventando...

Questo è subito il problema per i conducenti Haas. A causa delle numerose penalità in griglia, quattro auto partono molto più velocemente dietro le auto bianche che normalmente girano con la Lanterna Rossa. Schumacher e Mazepin potrebbero non solo litigare, ma anche dover tenere dietro di sé una batteria di auto molto più veloci. Russell, Norris, Tsunoda, Okun e Stroll partono da dietro.

In breve: l’inizio del Gran Premio non potrebbe essere più emozionante.

Inizio gara: Verstappen colpisce senza pietà

Max Verstappen batte sulla sinistra Valtteri Bottas, prima di staccare alla prima curva molto più tardi. L’olandese si porta in testa, mentre Daniel Ricciardo scavalca Bottas che sfiora il cordolo. Sergio Perez sceglie la via dell’elusione. Yuki Tsunoda viene sfruttato da Ocon e cade. Anche Mick Schumacher non riesce a superare il primo giro ed è in pericolo. Safety car alla guida del campo. Verstappen precede Hamilton, Perez, Gasly, Leclerc, Giovinazzi, Sainz, Vettel, Russell, Raikkonen, Alonso, Mazepin, Latifi, Norris, Ocon, Stroll, Ricciardo e Bottas.

Reboot: Verstappen disegna un buco sul posto

Dopo cinque giri, la safety car rientra nella corsia di parcheggio. Nel segmento degli stadi, Verstappen sta già andando a gas, guadagnando il distacco da Lewis Hamilton. Alla fine del giro Verstappen ha già realizzato un distacco di 1,8 secondi, quindi Hamilton non può raggiungere la distanza DRS per ora.

Picnic colpito Ricardo

Lance Stroll frena e scivola sull’erba. In tal modo, sembra aver colpito Daniel Ricciardo, sebbene entrambi i signori possano continuare. Gli ufficiali di gara stanno indagando sull’incidente. Fernando Alonso mette pressione su George Russell dall’esterno e Williams passa. Così lo spagnolo è al 10° posto e prende all’incirca i punti. Nikita Mazepin è stato superato da Esteban Ocon, anche se il russo non si è arreso subito. La gentilezza è superata da Lance Stroll. Lando Norris si nasconde nella coda della Williams interpretata da George Russell e colpisce poco dopo.

I punti di Bottas in questo momento

Valtteri Bottas è “bloccato” dietro la McLaren guidata da Daniel Ricciardo. Ogni tanto Bottas guarda dove può fare il tentativo, ma la minaccia di Finn non è altro che un gatto miagolante. Per le tornate, Bottas guida come un giornale bagnato dietro l’auto arancione, ma non si tratta mai di un pericoloso tentativo di sorpasso.

READ  File: Panoramica del trasferimento estivo 2021 Belgio Jupiler Pro League

Hamilton è passato alla gomma dura

Dopo 28 giri, Max Verstappen aveva 8,9 secondi di vantaggio su Lewis Hamilton. Sergio Perez ha ricevuto più volte l’ordine di colmare il divario con Lewis Hamilton. Il messicano si sta lentamente avvicinando alla coda della Mercedes di Hamilton. Il distacco è di appena 1,7 secondi quando Lewis Hampton entra nella pit lane per la prima sosta del gruppo di testa. Anche Max Verstappen passa alla gomma dura quattro giri dopo.

I messicani si divertono: Sergio Perez in testa

Sergio Perez guida la corsa al momento, per la gioia degli appassionati di corse messicane. Quando il team chiede informazioni sulle gomme di Perez, Perez insiste che i suoi mezzi dureranno un po’ di più. Verstappen è a sette secondi dal compagno di squadra, che non si è fermato. Il gap con Hamilton è lo stesso.

Classifica battaglia dopo 37 round di gare

Alla guida di Perez Verstappen, Hamilton, Sainz, Leclerc, Alonso, Norris, Vettel, Raikkonen. Tra i primi dieci ci sono Ricciardo, Bottas, Giovinazzi, Russell, Ocon, Stroll, Latifi e Mazepin. Verstappen aumenta il suo vantaggio su Hamilton a nove secondi, avvicinandosi alla macchina di Perez. Poi la Red Bull Racing porta il suo secondo pilota ai box per gomme più rigide.

Crostata Pechduivel al potassio

Valtteri Bottas è ancora a punti, ma liberato dalla macchina arancione che lo precede: Ricciardo ha cambiato le gomme. Bottas non ha ancora speranze di chiudere a punti con il suo 11° posto. Dopo Ricciardo, sulla pit lane messicana arriverà anche il pilota della Mercedes. La tazza avvelenata non è ancora vuota: il pit stop piangerà e il pilota finlandese vede sparire alla vista un punto di arrivo.

Norris sta facendo i maggiori progressi in questo momento

Lando Norris è riuscito a formare otto posizioni dopo un netto calcio di rigore. Il pilota della McLaren è arrivato decimo al giro 48. La McLaren ha subito un duro colpo dalla Ferrari, con Ricciardo attualmente dodicesimo senza gol con la McLaren. Nel frattempo, la rossa scarlatta di Maranello è entrata in sottoposto: Leclerc e Sainz hanno chiuso rispettivamente quinto e sesto.

Detto questo, la Scuderia mette la sega nelle gambe dei sedili della McLaren. L’arancione di Woking sembra perdere il terzo posto nel titolo costruttori a favore degli italiani. Dal muretto dei box, a Charles Leclerc è stato chiesto di far passare Carlos Sainz. La classifica della squadra dovrebbe consentire allo spagnolo di avvicinarsi all’AlphaTauri di Pierre Gasly. Sainz ha pneumatici nuovi sotto la sua macchina. Il cambio è fatto, ma Sainz non ha detto che il distacco fosse inferiore a sette secondi.

READ  Sergio Aguero dovrebbe smettere di giocare a calcio? Brugada: i problemi cardiaci sono più gravi di quanto inizialmente pensato | calcio straniero

Sergio Perez insegue Lewis Hamilton

Sergio Perez spinge verso la coda di Hamilton. I messicani esultano quando Perez ottiene il DRS, ma non basta per attaccare per il secondo posto. Max Verstappen sta rallentando e non vuole che Valtteri Bottas si liberi di un giro dietro di lui.

Nell’ultimo giro Perez si avvicina molto alla coda della Mercedes, ma il sette volte iridato frena tardi e riesce a mantenere la seconda posizione.

Bottas non è riuscito a fare il giro più veloce della gara

Valtteri Bottas sta ancora cercando di ottenere il giro più veloce in gara dopo un ritardo. Nonostante la gomma più fresca a sua disposizione, Max Vestappen ha comunque registrato il giro più veloce in gara.

Max Verstappen governa dall’inizio alla fine in Messico. Con la sua marcia di vittoria, Limburger ha aumentato il suo vantaggio in Coppa del Mondo a 19 punti. Sergio Perez è l’uomo noto che può salire sul podio. Hamilton manca di velocità dietro Verstappen. “Ho dato tutto”, ha concluso il britannico durante la gara di ritorno. Si scopre che non è abbastanza.

I risultati sono di seguito.