QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Granate esplose nella centrale nucleare di Zaporizhzhya, 42 paesi chiedono la partenza delle truppe russe

La situazione intorno alla centrale nucleare di Zaporizhzhya, la più grande d’Europa, resta motivo di preoccupazione. In una dichiarazione, 42 paesi, incluso il Belgio, hanno chiesto alla Russia di ritirare le proprie forze dalla regione. In risposta, la Russia propone un cessate il fuoco intorno alla centrale nucleare.

Dalla scorsa settimana sono ripresi aspri combattimenti intorno alla centrale nucleare di Zaporizhzhya, la più grande d’Europa, facendo temere una catastrofe nucleare. Russia e Ucraina si sono accusate a vicenda di aver sparato alla centrale nucleare. Domenica sarebbero esplose di nuovo granate nella città di Enerhodar, vicino alla centrale nucleare.

In una dichiarazione, 42 paesi – compresi tutti i paesi dell’UE – hanno chiesto alla Russia di ritirare le sue forze. Sostengono che la presenza di soldati e armi nel sito nucleare è inaccettabile e va contro i principi di sicurezza che tutti i membri dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica devono rispettare.

L’operatore e le autorità ucraine non possono più adempiere ai propri obblighi di sicurezza e la presenza russa impedisce all’AIEA di svolgere il suo ruolo, afferma.

Gli esperti dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica vogliono esaminare la centrale elettrica di Zaporizhia, in prima linea da marzo. Il direttore Rafael Mariano Grossi ha sottolineato la scorsa settimana che “il tempo stringe”, secondo lui esiste “una reale possibilità di una catastrofe nucleare”. Tuttavia, le Nazioni Unite, la Russia e l’Ucraina non sono ancora riuscite a raggiungere un accordo sulla pianificazione di tale visita.

La stessa Russia propone lunedì un cessate il fuoco. “I leader delle Nazioni Unite e il capo della diplomazia dell’Unione europea non dovrebbero parlare di disarmo, ma di cessate il fuoco”, ha affermato dall’agenzia di stampa russa Vladimir Rogov, rappresentante delle autorità di occupazione russe. RIA Novosti.

READ  La figlia del presidente russo Putin è volata in Belgio inosservata

“scopo speciale”

Secondo il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, i russi stanno usando la pianta “in modo molto cinico” nascondendosi letteralmente al suo interno, ha detto sabato in un videomessaggio. Secondo lui, ci deve essere una forte reazione. Fa riferimento alle sanzioni, ma secondo lui tutti i “funzionari dello stato terrorista” devono essere ritenuti responsabili anche davanti a un tribunale internazionale.

Ha anche avvertito i soldati russi nel video. “Ogni soldato russo che spara in fabbrica deve capire che sarà un obiettivo speciale della nostra intelligence, dei nostri servizi speciali e del nostro esercito”.