QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Grande con salsa samurai | Standard

In un anno senza la concorrenza degli Slayer, gli Iron Maiden hanno vinto in modo convincente la causa al Graspop: non abbiamo visto passare molto spesso la maglietta della band sul prato. Quindi i britannici erano al Graspop per la decima volta, mentre lo stesso Metal Meeting ha celebrato il suo 25esimo anniversario. Festa Festa!

E se gli Iron Maiden hanno portato un regalo per l’edizione dell’anniversario di Graspop. Il loro diciassettesimo album è stato pubblicato nel 2021, Senjutsu† Questo è stato il loro primo nuovo atto dal 2015 e la band ha tratto ispirazione dalla storia orientale. Ciò includeva anche un nuovo design del gruppo. Tre pagode dovevano creare l’atmosfera giusta per le canzoni Senjutsuma soprattutto si sono assicurati che il batterista Nicko McBrain fosse completamente nascosto alla vista.

Il cantante Bruce Dickinson non era il ragazzo che si lasciava andare. Il 63enne era cresciuto da uomo durante il blocco ed era inciampato sul palco con indosso pantaloni di pelle lucida. Ha eseguito le tre canzoni di apertura del nuovo album, con “Stratego” e “Writing on the Wall”, così come la title track con tratti audaci. Dickinson ha anche colto l’occasione per combattere per la prima volta con Eddie, la mascotte della squadra, vestito per l’occasione da samurai gigante.

Successivamente, Senjutsu è stato sostituito da Le canzoni più potenti– Prendi lo spazio della borsa per 3 canzoni di il numero della bestia (1982) e Pace della mente (1983). La canzone “Revelations” di quest’ultimo disco ha dato ai quattro chitarristi sul palco tutto il tempo per suonare assoli, mentre Dickinson ha cambiato di nuovo il suo aspetto.

READ  Il rilascio di Lil Klein dopo il suo arresto a Ibiza e del fidanzato Jimmy sulla via del ritorno in Olanda | Showbiz


Bruce Dickinson.

Foto: Queen Butters

A volte, lo spettacolo sembrava una gara tra il cantante e il gruppo per vedere chi poteva assorbire il maggior numero di cambi di costume. La pagoda è stata trasformata in una cattedrale, rispettivamente negli inferi e in un dungeon, e per la canzone di chiusura “High Ace” anche lo Spitfire è caduto dal tetto. È una grande parte della magia dei Maiden che ogni canzone abbia il proprio mondo visivo, ma il tempo che si è insinuato in un cambiamento costante ha anche rallentato il gruppo.

Fortunatamente, la band con “Flight of Icarus” ha aperto il gas a metà come se fossero gli orgogliosi proprietari di un contratto di potere perpetuo. Il tramonto perfettamente sincronizzato ha dato a “Fear of the Dark” del prato il momento canoro che aveva desiderato ardentemente, e l’unica cosa negativa che possiamo dire di “The Number of the Beast” è che abbiamo menzionato 6,66 è anche il prezzo di due pinte era sul posto. “Stasera facciamo tutti parte della stessa famiglia”, ha detto Dickinson in un raro testo vincolante parlando della pandemia. La cosa più comoda di questa festa di famiglia? Forse questo non è cambiato molto rispetto a quello che era tre anni fa.

Iron Maiden, visto su Grasspop il 16 giugno. †