QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Gravi incendi in Grecia, Spagna, Italia, Repubblica Ceca e Slovenia

I vigili del fuoco di tutta Europa stanno combattendo per tenere sotto controllo il furioso incendio. In particolare in Grecia, Spagna e Slovenia, il caldo secco persistente provoca grandi incendi, che spesso vengono scacciati dalle aree vicine. Nel fuoco anche le aree turistiche.

Fonte: Belgio

Spagna

Un incendio scoppiato questa settimana sull’isola spagnola di Tenerife ha già distrutto più di 2.150 ettari. I servizi di emergenza nella popolare destinazione turistica delle Isole Canarie hanno soccorso 585 persone, compresi i residenti di La Guancha e di altre località del nord dell’isola. Gli escursionisti sono stati avvertiti di evitare la vicina Riserva Naturale di Teet mentre le fiamme si avvicinano all’area. L’umidità elevata e i venti deboli dovrebbero portare presto sollievo.

Oltre a Tenerife, i vigili del fuoco spagnoli saranno di stanza a Yunqueira de Henares, a nord-est di Madrid, ea Olmeda del Rey, a sud-est della capitale. In totale, gli incendi hanno distrutto circa 200.000 ettari, o 2.000 chilometri quadrati, in Spagna nei primi sette mesi dell’anno. Tuttavia, la maggior parte degli incendi boschivi in ​​Spagna sono in gran parte sotto controllo.

Grecia

Allo stesso tempo, i grandi incendi nel Parco Nazionale di Tatia, nel nord-est della Grecia e nell’isola egea di Lesbo, sono stati alimentati da una dannosa combinazione di ondate di calore e siccità che ha reso difficile l’estinzione. Il villaggio di Thadia è stato evacuato e soldati e braccianti sono stati inviati a tagliare i cosiddetti tagliafuoco nelle foreste di querce e pini. Circa 320 vigili del fuoco sono stati coinvolti nell’estinzione dell’incendio. Nella parte meridionale dell’isola di Lesbo, due villaggi sono già stati evacuati e diverse case e automobili sono state date alle fiamme. L’isola sta combattendo forti venti, che stanno alimentando ancora di più le fiamme.

Secondo le autorità greche, tutti gli elicotteri e gli aerei antincendio disponibili sono attualmente in uso in tutta la Grecia. I vigili del fuoco hanno riferito che nelle ultime 24 ore sono stati segnalati 141 incendi nel Paese. In alcune località si registreranno temperature di 40 gradi, con piogge leggere previste nei prossimi giorni.

Slovenia

Interi villaggi della regione carsica slovena sono già stati evacuati, mentre circa 2.000 vigili del fuoco, operatori della protezione civile e volontari combattono incendi alimentati da forti venti secchi. Le bombe inesplose della prima guerra mondiale sono state un problema, il che significa che la lotta antincendio in alcune aree può essere eseguita solo dall’aria.

Italia

Nella vicina Italia, circa 350 persone sono state evacuate vicino a Gorizia, al confine con la Slovenia, poiché i forti venti potrebbero propagare l’incendio in Italia. Attaccato anche il villaggio di Savoyna d’Isonzo.

Repubblica del Che

Gli incendi si stanno diffondendo anche nel Parco Nazionale della Svizzera Boema al confine con la Germania. L’incendio si è diffuso su una superficie di circa 7 ettari, poco distante da una pittoresca formazione rocciosa apprezzata dai turisti. Il lavoro della diga è stato ostacolato da terreno inaccessibile. Si sospetta che l’incendio sia dovuto a negligenza umana. AVW

READ  Italia e Intel appaltano una nuova fabbrica di chip