QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

HPE fornisce ai server ProLiant amplificatori ultra-soc con 128 core ARM – Computer – Notizie

HPE annuncia i suoi server che saranno alimentati dai processori Altra di Ampere. Sono i primi server di un importante produttore ad apparire con questi cluster basati su Arm con un massimo di 128 core.

HP Annuncia HPE ProLiant RL300 Gen11, un server 1U nella nuova serie HPE ProLiant RL Gen11 di chipset Ampere Altra dell’azienda. I server hanno una singola presa Ampere Altra con un massimo di 80 core o un SOC Ampere Altra Max disponibile con un massimo di 128 core.

HPE with systems si concentra sulle aziende che forniscono servizi Internet, come streaming multimediale, piattaforme social, e-commerce e molti servizi come servizio come il software come servizio. In questi tipi di aziende è necessaria una grande quantità di core meno potenti.

I server ProLiant RL Gen11 possono ospitare fino a sedici DIMM per un massimo di 4 TB di RAM per sistema. Sono forniti fino a tre slot di espansione PCIe 4.0, oltre a due connettori OCP NIC 3.0. I sistemi forniscono anche spazio per dieci dischi rigidi NVMe con un fattore di forma SFF.

Ampere ha annunciato Altra SOC nel 2020. Sono costruiti attorno ai core Neoverse N1 di Arm, che si basano sull’architettura Armv8.2. Ad esempio, l’Altra Max ha fino a 128 core, con una velocità di clock di 3GHz. Il chip ha un TDP di 250 W e TSMC utilizza un processo a 7 nm.

HPE lancerà ProLiant RL300 Gen11 nel terzo trimestre di quest’anno.

Stampante HP ProLiant RL300 Gen11

READ  Recensione completa del telescopio Celestron Advanced VX 8 Edge HD