QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

I discendenti del famoso compositore Verdi discutono da 20 anni della sua villa nella campagna italiana e vogliono venderla ora | All’estero

Giuseppe Verdi è uno dei compositori più famosi al mondo. Per cinquant’anni ha vissuto in una villa nel villaggio italiano di Sant’Agata vicino a Busseto in provincia di Piacenza. Quattro nipoti discutono da vent’anni su cosa fare dell’edificio. È probabile che venga messo all’asta ora.

La Traviata, Aida, Rigoletto e Otello sono quattro delle 26 opere più famose che Verdi compose nella sua vita. Giuseppe Verdi nasce nel 1813 a Le Roncole, vicino a Parma. Nel 1824 si trasferì a Busseto, a meno di sei chilometri a nord. Dall’età di diciotto anni vive alternativamente a Positto ea Milano.

Nel 1848 fece costruire una villa su un appezzamento di terreno a Sant’Agata vicino a Busseto. Aveva acquisito la terra quattro anni prima. All’inizio i suoi genitori abitavano ancora nella casa, fino a quando Verdi si trasferì a vivere con la sua seconda moglie, il soprano Giuseppina Strepponi, nel 1851. Vi visse per cinquant’anni, fino alla sua morte nel 1901. Verdi aveva 87 anni.

La villa è stata parzialmente arredata a museo dal 2010 ed è abitata anche da quattro fratelli della famiglia Carrara Verdi. Questi sono i discendenti di Maria Filomena Verdi, la nipote minore di Giuseppe Verdi, cresciuta come figlia dal compositore e da sua moglie Striponi. Negli ultimi 20 anni, i quattro membri della famiglia Carrara Verde hanno discusso sul futuro di Villa Verde. Nessuno dei quattro ha abbastanza soldi per comprare il resto, quindi ora vogliono vendere l’edificio, insieme al suo contenuto, che include opere, libri, dipinti, mobili, letto di morte e altri beni di Verdi. L’immobile potrebbe essere venduto tramite asta pubblica. Lo Stato italiano ha il diritto di prelazione e quindi ha la precedenza sugli altri candidati all’acquisto dell’immobile.

READ  Panoramica. È successo ieri sera in Ucraina: sirene antiaeree in ogni regione ucraina, nuovo sindaco a Melitopol dopo il rapimento

Angiolo Carrara Verdi con il padre Alberto nel 2010 davanti a Villa Verde a Sant’Agata vicino a Posseto. © Gamma-Rapho tramite Getty Images

Angiolo Carrara Verdi, che finora ha gestito Villa Verde, ha espresso rammarico per la vendita sul quotidiano locale Liberta. “Era solo questione di tempo. Poiché non c’è paragone, questa fine è spiacevole per la villa”. Secondo Carrara Verdi, il compositore voleva che la casa rimanesse viva e vivace. “Ho rispettato i desideri del maestro”, ha detto. Il futuro proprietario spera di “trattarlo allo stesso modo, come a casa. Non dovrebbe diventare solo un freddo museo”.

Giuseppe Verdi sposò per la prima volta Margherita Barzi. La coppia ebbe due figli, ma morirono pochi anni dopo la loro nascita. Baresi morì nel 1840. Iniziò poi una relazione con Giuseppina Strepponi, ma la sposò solo nel 1859.

Giuseppe Verdi.

Giuseppe Verdi. © Redferns