QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

I genitori di Protasevic chiedono pressioni internazionali per ottenere il rilascio del figlio: “Ti prego, aiutami a liberare mio figlio” | all’estero




“Come madre di Roman, voglio rivolgermi a te. Voglio che tu senta il mio grido di aiuto in modo che tu capisca quanto sia difficile per noi in questo momento e come stiamo affrontando questa situazione assurda”, ha detto emozionata Natalia Protasevi in ​​una conferenza stampa a Varsavia, Polonia.

“Voglio che trasmetta la nostra domanda a tutti nel mondo: dai capi di governo dei paesi europei ai leader americani. Ti prego, aiutami a liberare mio figlio”.

Dmitry, il padre del giornalista, ha descritto suo figlio come un eroe. “Ha lottato per tutta la vita per la verità e l’ha diffusa tra la gente. È anche per questo motivo che Lukashenko ha commesso questo atto spregevole”.

Natalia e Dmitry Potasievich alla conferenza stampa. © Agence France-Presse

Giovedì i ministri degli esteri del G7 hanno nuovamente condannato l’arresto del giornalista dissidente. In una dichiarazione, hanno chiesto l’immediato rilascio di Protasevic e della sua ragazza. I ministri hanno parlato di una grave violazione delle norme sull’aviazione civile e di un grave attacco alla libertà di stampa.

Protasevi e la sua ragazza sono stati arrestati domenica dopo che un aereo Ryanair in viaggio per Vilnius, in Lituania, ha dovuto fare uno scalo a Minsk, in Bielorussia.

Vedi anche:

READ  Disordini in Medio Oriente: l'attacco israeliano distrugge un edificio ...