QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

I giganti della tecnologia stanno crollando a Wall Street | Economia

Mercoledì, le principali società tecnologiche Microsoft e Alphabet, la società madre di Google, hanno registrato un forte calo nelle borse valori di New York. Gli investitori di Wall Street sono rimasti delusi dai risultati dei due giganti della tecnologia, che hanno entrambi registrato un negativo di oltre il 9%. Le Meta Platforms di Facebook, che arrivano in numeri trimestrali dopo la campanella di chiusura, sono scese del 5,6%.

Ape l’alfabeto I ricavi sono cresciuti molto meno rapidamente rispetto a prima nel terzo trimestre, poiché gli inserzionisti sono diventati più cauti nelle loro spese a causa delle cattive prospettive economiche. anche con morto, che possiede anche WhatsApp e Instagram, gli investitori presteranno particolare attenzione alle entrate pubblicitarie. Il CEO dell’azienda Mark Zuckerberg ha avvertito a luglio che anche le entrate sarebbero state sotto pressione nel terzo trimestre.

produttore di software Microsoft Ha registrato la crescita delle vendite più bassa in cinque anni poiché i consumatori acquistano meno PC con licenze Windows a causa dell’aumento dell’inflazione. Anche il fatturato del cloud è stato deludente. Microsoft, Alphabet e Meta lasciano un segno pesante a Wall Street a causa delle loro dimensioni e capitalizzazione di mercato. Così il Nasdaq Technology Index ha chiuso in meno del 2% a 10.970,9 punti. Il Dow Jones Industrial Average si è attestato a 31.839,11 punti e l’ampio indice S&P 500 è sceso dello 0,7% a 3.830,59 punti.

spotify È diminuito del 13 per cento. Nell’ultimo trimestre, il servizio di streaming musicale ha anche sofferto della riluttanza degli inserzionisti ad acquistare tempo pubblicitario su Spotify. Il produttore di dischi rigidi per PC Seagate ha perso l’8% dopo i risultati deludenti. Seagate sta inoltre tagliando 3.000 posti di lavoro a causa delle difficili condizioni del mercato dei computer.

READ  Libia e Norvegia minacciano di far esplodere completamente i prezzi del carburante

Boeing È sceso dell’8,8 per cento. Il produttore di aeromobili ha subito una perdita di miliardi lo scorso trimestre a causa di battute d’arresto nel suo ramo della difesa. Inoltre Boeing ha abbassato l’obiettivo per la consegna degli aeromobili della famiglia 737.

costruttore di moto Harley Davidson Ha fatto bene con un aumento del 12,6 per cento, grazie ai numeri ben accolti. Lo stesso vale per la società di carte di credito Visa (più il 4,6%). Inoltre, Mobileye, una propaggine del gruppo di chip Intel attivo nella tecnologia delle auto a guida autonoma, ha fatto il suo debutto a Wall Street. L’IPO ha avuto molto successo con la partecipazione in aumento del 38%.

L’euro era pari a 1,0081 dollari USA, rispetto a 1,0076 dollari USA alla chiusura delle contrattazioni della borsa europea. Il prezzo di un barile di petrolio statunitense è balzato del 3,3% a 88,12 dollari. Il petrolio Brent è salito del 2,5% a 95,89 dollari al barile.