QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

“I governi cinesi dovrebbero sostituire i computer stranieri con computer cinesi” – Computer – News

Secondo un rapporto di Bloomberg, i governi centrali e le organizzazioni statali cinesi devono sostituire tutti i computer stranieri con computer di produttori cinesi entro due anni. Con questo, la Cina vuole rafforzare i suoi produttori di computer e proteggere meglio la sicurezza del Paese.

Gli uffici del governo centrale e le società sostenute dal governo devono Secondo fonti Bloomberg Passa ai PC di produttori locali come Lenovo in due anni. All’interno del solo governo centrale, potrebbero esserci fino a 50 milioni di computer che devono essere sostituiti. Oggi, HP e Dell sono ancora i principali fornitori di PC nel paese. Entrambi vendono più di Lenovo in Cina.

Il governo cinese ha perseguito una politica di frustrazione quando si tratta di utilizzare personal computer di produttori stranieri, ma per molto tempo ha dovuto utilizzare ancora molti computer stranieri. L’agenzia di stampa ha scritto che hardware e software dei produttori cinesi sono rimasti indietro per anni rispetto ai produttori stranieri, ma ora aziende cinesi come la società cloud Inspur e Lenovo stanno giocando un ruolo importante sulla scena mondiale, quindi ora la Cina deve osare fare il passo . . Dopo i governi centrali, anche i governi regionali devono cambiare entro due anni.

Solo i produttori di PC e software saranno probabilmente coperti dalla nuova politica, ma non ancora componenti come i processori. Inoltre, alcune organizzazioni, come le società di media e sicurezza, possono ancora acquistare computer stranieri avanzati se ne hanno bisogno. Oltre al divieto dei personal computer stranieri, i governi e le organizzazioni potranno utilizzare solo sistemi operativi sviluppati in Cina.

Secondo Bloomberg, la decisione di vietare i PC stranieri ha diverse ragioni. In primo luogo, la Cina dipenderà fortemente dalla tecnologia americana. Questa dipendenza è diventata evidente con le sanzioni contro Huawei, ad esempio, che hanno impedito a Huawei di utilizzare la tecnologia statunitense. In secondo luogo, ci sono preoccupazioni sulla sicurezza dell’utilizzo di dispositivi estranei.

READ  G.Skill rilascia anche la memoria Trident Z5 DDR5-6600 - Computer - Notizie