QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

I medici possono interrompere il trattamento con Archie Battersbee (12), regole della Corte d’Appello del Regno Unito | All’estero

I medici del Royal London Hospital sono stati autorizzati a smettere di respirare su Archie Battersby, il ragazzo britannico di 12 anni che è in coma artificiale da aprile ed è diventato oggetto di una controversia legale. Questa la decisione della Corte d’Appello di Londra.

All’inizio di giugno, l’Alta Corte britannica aveva già stabilito che le cure del ragazzo dovevano essere sospese, poiché i medici erano quasi certi che il ragazzo fosse cerebralmente morto. Tuttavia, i genitori di Archie, Holly Dance e Paul Battersby, non erano d’accordo con la sentenza e hanno presentato ricorso.

Tre mesi fa, Archie, 12 anni, ha subito gravi danni cerebrali dopo aver presumibilmente partecipato a una sfida su TikTok in cui si è strangolato. Sebbene i medici abbiano rapidamente deciso che l’aiuto non era più necessario, i genitori del bambino hanno insistito sul fatto che il figlio fosse ancora vivo e hanno chiesto che il trattamento continuasse.

Rewatching: Rabbia quando Brain Dead Archie ha smesso di coma (12)

“schifoso”

Edward Devereux QC, l’avvocato dei genitori, aveva richiesto un rinvio questa mattina poiché Paul Battersby doveva essere portato in ospedale questa mattina dopo un sospetto infarto. E sebbene la corte d’appello abbia affermato di “simpatizzare” con la sua situazione, i tre giudici hanno stabilito che non era nell’interesse di Archie ritardare la sentenza. “Dopo ampie consultazioni, abbiamo deciso di non accettare il ricorso”, ha affermato il giudice Andrew MacFarlane.

“Il personale medico non ha visto più segni di vita ad Archie”, ha aggiunto. “Tutte le sue funzioni corporee sono ora mantenute artificialmente. Archie non è più il ragazzo nelle foto.”

READ  L'Italia diventa quasi completamente verde sulla mappa con le destinazioni di viaggio, solo l'Olanda è ancora completamente rossa | Per viaggiare

I genitori del bambino sono assistiti dal Christian Legal Center. Andrea Williams, presidente dell’organizzazione, ha detto di aver parlato con Holly. “Trova il verdetto disgustoso”, ha detto Williams. Secondo l’avvocato Devereux, la madre di Archie aveva visto suo figlio provare a respirare con i propri occhi lo scorso fine settimana.

I genitori di Archie Battersby, Holly Dance (a partire dal secondo da sinistra) e Paul Battersby (a partire dal secondo da destra). © Getty Images

Leggi anche:

L’Alta Corte del Regno Unito decide che il trattamento di Archie con morte cerebrale dovrebbe essere interrotto (12), ma i genitori non sono d’accordo: “Il suo cuore batte ancora”

Il neurologo fiammingo parla della battaglia di Archie: “La terapia intensiva è più di un semplice high tech” (+)

Guarda anche: Neurologo su Archie cerebralmente morto (12)