QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

I Paesi Bassi lottano con l’epidemia di influenza, ma “l’impatto è difficile da prevedere”

I Paesi Bassi stanno affrontando una pandemia di influenza. Secondo RIVM, istituto di ricerca Nivel ed Erasmus MC, il numero di campioni di gola e naso in cui è stato trovato il virus dell’influenza è triplicato in una settimana.

La pandemia inizierà alla fine di quest’anno, afferma Ryan van Jageldonk, epidemiologo e responsabile delle infezioni respiratorie presso il Royal Institute of Public Health. Prima della pandemia di Corona, l’ondata di influenza iniziava spesso a dicembre o gennaio. Crede che, poiché le misure Corona erano ancora in vigore lo scorso inverno, c’erano meno possibilità che l’influenza infettasse le persone. Ora che le misure sono state allentate, c’è un aumento del numero di infezioni influenzali. Forse perché le persone comunicano tra loro così spesso.

Sono stati prelevati campioni da persone con influenza o denunce di corona. Provengono, tra l’altro, dai test corona sulle strade del test GGD. Altri campioni sono stati prelevati dai medici di base e negli ospedali.

Meno influenza grazie alle misure corona

C’è stata una diminuzione dell’influenza negli ultimi due anni a causa delle misure di Corona. Secondo Van Jageldonk, è difficile prevedere se l’ondata di influenza potrebbe diventare più grave quest’anno rispetto a prima del Corona. “Lo stiamo osservando da vicino. Ma non sappiamo quanto diventerà grave e quanto durerà”.

Perché l’influenza prevale ogni anno, NOS su 3 spiega in questo video di qualche anno fa:

READ  Leggera diminuzione della partecipazione al programma nazionale di immunizzazione