QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

I pazienti con malattie a lungo termine riceveranno presto il 2,5 per cento del loro beneficio.

I pazienti con malattia di lunga durata che rifiutano categoricamente di collaborare a un eventuale ritorno al lavoro possono perdere parte dei loro benefici. Questo compromesso è già sul tavolo del governo. Anche i datori di lavoro dovranno intervenire.

I malati di vecchia data che si rifiutano categoricamente di completare un breve questionario sulla possibilità di tornare al lavoro perderanno presto il 2,5 per cento dei loro benefici. Questo vale anche per i malati da lungo tempo che, senza una buona ragione, si rifiutano di partecipare a un incontro con un allenatore di ritorno. Tuttavia, questa punizione è l’ultima opzione per gli oppositori persistenti dopo che tutte le altre opzioni di guida hanno fallito. Questo compromesso è stato raggiunto dai partiti al governo nei negoziati odierni.

Il ministro federale della sanità Frank Vandenbroek (Forweet) ha ripetutamente sottolineato che tutti dovranno assumersi la responsabilità di ridurre il problema dei pazienti a lungo termine. Il nostro paese sta già flirtando Mezzo milione di pazienti a lungo termine, come era già evidente dal file malato per sempre di Standard. I costi per interessi ammontano a nove miliardi di euro all’anno.

Anche le aziende all’orizzonte

Non solo i pazienti a lungo termine saranno ritenuti responsabili, ma anche le aziende con molti pazienti a lungo termine dovranno fare la loro parte. Si tratta di aziende con almeno una cinquantina di dipendenti, e fanno molto peggio in termini di malattia a lungo termine rispetto ad aziende simili del settore o del settore privato in generale. Le aziende saranno ancora in grado di apportare modifiche tramite una sorta di sistema di illuminazione lampeggiante. Ma chi non lo farà dovrà depositare il 2,5 per cento del contributo del proprio datore di lavoro in un fondo che sarà speso per un’ulteriore prevenzione.

READ  Il Giappone scaricherà in mare più di un milione di tonnellate di acqua radioattiva di Fukushima all'estero

È notevole: il governo terrà conto solo dei dipendenti di età inferiore ai 55 anni. Tale esercizio verrà effettuato anche per i dipendenti più anziani, ma non ci saranno penalità per le aziende. A questo proposito, le pressioni del governo per mantenere gli anziani al lavoro più a lungo sono ancora limitate.

Osserva la malattia con le possibilità

Anche i medici e le compagnie di assicurazione sanitaria ricevono maggiori responsabilità nella storia del ritorno al lavoro. Ad esempio, i medici di base saranno in grado di identificare il lavoro di volontariato che un paziente pensa ancora di poter svolgere. Anche i medici dei consulenti delle casse malattia, che decidono in merito all’idoneità, dovranno indicare nel certificato elettronico quali lavori sono ancora possibili in futuro. ammirare In precedenza il governo Vandenbroucke ha annunciatoi fondi di assicurazione sanitaria perderanno anche il budget se a malapena fanno lavorare qualcuno.

Nei nuovi protocolli di cooperazione con le regioni, il governo federale vuole anche legare il bilancio al numero di rimpatri avviati. Poiché le regioni ottengono risultati migliori in questo settore, saranno quindi messe a disposizione risorse aggiuntive. Questo dovrebbe mettere i governi regionali di fronte alle loro responsabilità.