QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

“I pm sono regolarmente malati durante i primi due anni di lavoro”

Gli asili nido e i gruppi di gioco sono noti per essere terreno fertile per i virus. Se un bambino è privo di bolle, l’altro inizia a tossire o annusare. La ricerca conferma che i bambini piccoli infettano regolarmente i loro genitori con virus del raffreddore. In effetti, anche i PMers sembrano ammalarsi regolarmente durante i primi due anni della loro carriera, afferma la dottoressa Caroline Scotten del GGDHM di Leiden ad AD.

Wayhome Studio / stock.adobe.com

Iniziamo con una buona notizia: secondo i dati di Statistics Netherlands nel 2021 ci sono stati meno denunce di raffreddore e influenza rispetto all’ultima misurazione nel 2018. C’è stata una diminuzione in quasi tutte le fasce di età. Sfortunatamente, questo non sembra essere il caso dei bambini piccoli: nei neonati e nei bambini fino a 4 anni di età e nei genitori di bambini fino a 12 anni, questi disturbi erano ugualmente comuni in entrambi gli anni. Raffreddore e influenza erano più comuni tra i bambini fino a 4 anni nel 2021: il 66% di loro ha manifestato tali disturbi negli ultimi due mesi, secondo il genitore o tutore.

I bambini piccoli colpiscono i genitori

Nel 2021, il 49% dei genitori con bambini di età inferiore ai 4 anni ha riferito di aver avuto raffreddore, mal di gola, influenza o sinusite negli ultimi due mesi. Questo era più o meno lo stesso nel 2018. I genitori con bambini di età compresa tra 4 e 12 anni che vivono anche a casa hanno spesso disturbi di influenza e raffreddore (38%), anche più spesso circa tre anni fa. Tra i genitori con figli di età compresa tra 12 e 18 anni e ragazzi di età pari o superiore a 18 anni e tra quelli senza figli che vivono a casa, questi reclami sono stati meno comuni rispetto al 2018.

READ  Quasi tutti sono stati vaccinati, ma l'epidemia di Br ... (Deurne)

Le mutazioni fanno ammalare di nuovo i genitori e i membri del PM

Un bambino che va all’asilo è esposto a centinaia di nuovi virus. “Potresti averlo avuto una volta come genitore, ma i virus si adattano e ti fanno ammalare di nuovo in età adulta”, ha detto ad AD la giovane dottoressa Caroline Schotten del GGDHM di Leiden. Pensa: malattie della mano, dell’afta epizootica, del norovirus, del comune raffreddore, del virus RS, delle verruche acquose e delle verruche comuni, della varicella, delle infezioni del seno, dell’occhio rosa (congiuntivite) e dei vermi.

Schouten: La ricerca mostra che anche i supervisori degli asili nido lottano continuamente per i primi due anni. Anche i gruppi di testa negli asili nido aiutano a diffondersi: un bambino si strofina il moccio in un box e si è diffuso un altro virus.

Più attenzione alla ventilazione

La buona notizia: con l’arrivo della corona, viene prestata maggiore attenzione alla ventilazione negli asili nido. Ora c’è una migliore ventilazione nei siti e viene prestata maggiore attenzione agli starnuti nel gomito, mantenendo le distanze e l’igiene delle mani. “Questo ripagherà”, dice Schouten.

Il personale di assistenza all’infanzia si è ammalato leggermente meno frequentemente nel 2020 e soprattutto per più del 2019. Ciò è dimostrato dalla nuova scheda informativa sull’attività di assistenza all’infanzia! con tassi di assenteismo nell’assistenza all’infanzia. Leggi tutte le entrate e le uscite qui >>

fonti: Guida Nazionale per l’Educazioneanno DominiCBS