QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

I prezzi dei carburanti hanno raggiunto livelli record, causando già congestione alle stazioni di servizio

immagine a tema © Tom Palmers

Da sabato un litro di gasolio potrebbe costare al massimo 1.927 euro. Questo è l’importo più alto di sempre. Aumentano anche i prezzi della benzina. Per la Benzina 95 si paga un massimo di 1.869 euro al litro, e per la Benzina 98 un massimo di 1.977 euro al litro.

Anton Guigbauer Ward Busmans

La guerra tra Russia e Ucraina si fa sentire alla pompa. Il prezzo massimo del diesel oggi è di 8 centesimi di euro. Per la benzina, è di circa 7 centesimi di euro. Questo porta i prezzi massimi a livelli record. Non è chiaro se questa tendenza al rialzo continuerà la prossima settimana. Secondo Johann Matart, direttore dell’associazione petrolifera belga BRAFCO, i mercati si sono alquanto calmati. I prezzi delle materie prime sono diminuiti. “Se è così anche lunedì, i prezzi scenderanno leggermente entro mercoledì”.

spingere la pompa

spingere la pompa © Simon Mouton

risorsa principale

La Russia è un importante fornitore di gas e petrolio e, di conseguenza, i prezzi di mercato di questi prodotti sono già aumentati. Ma quegli stessi mercati sospirano di sollievo dopo aver saputo delle sanzioni che Europa, Stati Uniti e Regno Unito hanno imposto alla Russia. La “bomba atomica finanziaria” non era tra queste. Al momento, la Russia non è esclusa dal sistema di pagamento internazionale Swift. Se continua così, secondo Mattart, non si possono escludere nuovi aumenti di prezzo. La Russia può anche aumentare il costo del diesel e della benzina, ad esempio girando il rubinetto del gas verso l’Europa. “Non ci sono limiti ai prezzi del carburante, quindi nessuno sa dove potrebbe finire”, afferma Mattart.

L’aumento dei prezzi annunciato venerdì ha causato ingorghi nelle stazioni di servizio, in particolare lungo il confine olandese. Apparentemente molte persone volevano riempire l’auto in fretta e alcuni portavano con sé delle ciotole d’acqua. “Qui è stato incredibilmente impegnato tutto il giorno. Nel pomeriggio avevamo già un fatturato che avremmo ottenuto solo un altro venerdì intorno alle 23:00”, afferma Esther van Kamp, responsabile del negozio presso la stazione di servizio Esso a Haven (Mechelen). ).

carburante

Riscaldare una casa a olio non è mai stato così costoso come oggi. Il prezzo massimo per ordini superiori a 2.000 litri è aumentato di 6,77 centesimi di euro a 0,9552 euro al litro. Infine, i prezzi del metano continuano a salire. Oggi paghi già più di 3 euro al chilo alla pompa. A titolo di confronto: negli ultimi anni i prezzi medi annui del metano hanno oscillato tra 0,80 e 1 euro.

Leggi anche. Il presidente russo Putin ha difeso? Orgoglio ferito e sconvolto

Leggi anche. Tutti gli esperti concordano: “Il mondo non sarà mai più lo stesso”

Leggi anche. ‘Ci ha insultato’: l’ex capo della NATO afferma che le relazioni con la Russia non stanno migliorando

Leggi anche. Le sanzioni europee cambieranno l’opinione di Putin? “C’è solo un fattore che può metterlo nei guai”.

spingere la pompa

spingere la pompa © Carlo Copigans

READ  Lo scettico di Bitcoin Peter Schiff prevede un calo a $ 10.000 "Crypto Insider"