QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

I prezzi del gas continuano a salire e il petrolio è di nuovo più conveniente | i soldi

Stamattina i prezzi del gas in Europa aumenteranno ulteriormente. I timori di perdere forniture attraverso l’importante gasdotto Nord Stream stanno danneggiando i mercati. Il petrolio torna a costare meno

Nel mercato dei futures olandese, il prezzo del gas naturale per la consegna di settembre ha oscillato questa mattina intorno ai 270 euro per megawattora (con un picco di circa 276 euro alle 08:16). Si tratta di oltre il 10 per cento in più rispetto a venerdì, quando il riferimento europeo ha chiuso gli scambi a un nuovo livello record (244,55 euro per megawattora).

Mercoledì prossimo ci sarà manutenzione nord stream 1 All’ordine del giorno la chiusura per tre giorni del gasdotto tra Russia ed Europa. Si teme che la leadership rimarrà fuori dai giochi più a lungo di quanto annunciato, mettendo ulteriormente a repentaglio le forniture europee.

Gazprom ha pompato solo il 20 percento circa della sua capacità massima di gas attraverso Nord Stream per settimane. Secondo i responsabili politici europei, le consegne ridotte sono motivate politicamente, in risposta alle sanzioni europee contro la Russia per l’invasione dell’Ucraina.

olio

Il petrolio è di nuovo più economico stamattina. Il prezzo di un barile di petrolio Brent del Mare del Nord è di $ 95,55, che è di $ 1,17 in meno rispetto a venerdì. Il prezzo del greggio US West Texas Intermediate è sceso di $ 1,25 a $ 89,52 al barile.

Secondo gli osservatori del mercato, i prezzi del petrolio continuano a diminuire a causa della possibilità di un aumento delle esportazioni di petrolio iraniano. Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha chiamato lo scorso fine settimana i primi ministri di Germania, Francia e Regno Unito in un nuovo tentativo di rilanciare l’accordo nucleare con l’Iran.

READ  Horeca Vlaanderen: "Strana la mascherina del personale. Chiediamo le stesse regole nella stessa stanza" | Coronavirus Quello che c'è da sapere

I prezzi del petrolio hanno perso terreno dall’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina. La paura della recessione pesa sull’umore dei mercati: la crisi economica significa che la domanda di petrolio è in calo.

La fornitura di gas in Belgio è piena per oltre l’80%. Baladna immagazzina il suo gas naturale in una “zuppa capovolta” a una profondità di oltre 1.000 metri (+)

sondaggio. Stiamo tutti adottando misure massicce per tagliare le bollette energetiche e l’altra metà si aspetta lo stesso dal governo (+)