QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

I principali eventi di Fieldlab sono utili? Gli scienziati sono divisi

Evento Fieldlab all’Oosterpoort di Groninga: il concerto per pianoforte dei fratelli Gossen.Foto di Raymond Rotting / De Volkskrant

Quando il VVD e il D66 hanno presentato una proposta per creare Fieldlabs “su larga scala”, nessuno alla Camera dei Rappresentanti si è opposto. Così gli eventi di Fieldlab sono iniziati all’inizio di quest’anno: uno spettacolo teatrale qui, una partita di calcio laggiù, scintille di speranza nei giorni spaventosi.

Col passare del tempo, gli eventi sono diventati più grandi. Festa pop, festival di danza, visitatori entusiasti che si immaginano in un’epoca diversa. Nel frattempo, gli scienziati hanno studiato come si comportano i visitatori lì.

All’inizio di questo mese, il gabinetto ha dato a Fieldlab – una collaborazione tra il governo e il settore degli eventi e della scienza – il permesso di “espandersi” ulteriormente. Di conseguenza, sabato prossimo si terrà l’Orange Day 538 con 10.000 visitatori e altri 8.000 avranno accesso a Efteling. Successivamente, seguiranno lo Zwarte Cross-like Festival, l’Eurovision Song Contest e la Marathon.

“È della massima importanza indagare se le misure preventive sono altrettanto efficaci all’aumentare del numero di visitatori”, ha affermato Mona Keizer, ministro di Stato per gli affari economici. “Sembra una grande festa, ma questa indagine è molto pericolosa”.

Piano di ricerca

Tuttavia, sempre più studiosi sono scettici su quest’ultimo. “È difficile immaginare che un tale gruppo di 538 persone sarebbe necessario per rispondere a una domanda scientifica”, afferma Martin Van Smiden, statistico e assistente professore di metodi di ricerca in epidemiologia all’UMC Utrecht. Allo stesso tempo, non esiste un piano di ricerca pubblico chiaro. Pertanto, è difficile sapere a quali domande la ricerca vuole rispondere. Questo non è assolutamente conforme agli standard scientifici.

Durante gli eventi Fieldlab, i visitatori di solito ricevono un “tag” al collo, che registra quante altre persone si avvicinano a loro. Controllano anche se indossano correttamente le maschere per la bocca. Ma, dice Van Smiden: “I risultati di questa ricerca non dicono nulla fino ad ora, quando il livello di inquinamento è alto. Quando si conosceranno le conclusioni, il mondo sarà di nuovo diverso.

Anche Casper Albers, assistente professore di statistica applicata all’Università di Groningen, critica la ricerca. “In quel festival 538, stai lavorando con un campione enorme di 10.000 persone”, dice. “Ma un campione così ampio non è affatto necessario per condurre ricerche comportamentali”.

Inoltre, dice Albers, devi soppesare i vantaggi rispetto ai costi. Sebbene tutti siano stati testati in anticipo, ci sono buone probabilità che il contagio avvenga in un festival così grande. Ciò porterà inevitabilmente a più pazienti e a un tasso di mortalità più elevato.

Un po ‘grande

Marcel Levy, internista e nuovo direttore del finanziatore scientifico olandese NWO, difende gli eventi Fieldlab. “Il partito 538 potrebbe essere un po ‘grande, ma io appoggio questo tipo di esperienze”, ha detto nello show televisivo. Boettenhof. Da questo impariamo, in modo che non dobbiamo più prendere decisioni in base a ciò che pensiamo o pensiamo, ma in base alle informazioni che ci arrivano tra le mani.

Secondo l’investigatore capo di Fieldlabs Andreas Voss, le critiche non sono giustificate. Dice che il suo team ha una chiara comprensione delle domande della ricerca. Ad esempio: durante il festival a Breda, facciamo bolle con 2.400 persone, molto più di prima a Bedinghuysen. Vorremmo sapere quali sono le conseguenze per i momenti di connessione.

Inoltre, tutte le bolle ricevono un trattamento leggermente diverso. Ad esempio, una delle bolle ha servizi igienici unisex e l’altra ha servizi igienici separati per uomini e donne. Voss e colleghi ricercano sempre le implicazioni per il pubblico.

In generale, il rischio di eventi non è così grave, afferma Voss, professore di prevenzione delle infezioni alla Radboud University di Nijmegen. “I nostri test di accesso vengono utilizzati per rilevare le persone che sono state infettate prima di eventi che non conoscevano se stesse e quindi hanno contribuito alla diffusione del virus nella società”, afferma. “Finora ci sono molte altre infezioni che vengono fuori dopo”.

Non aspettare troppo a lungo

In un certo senso, il microbiologo medico comprende i critici. “Capisco che la gente stia dicendo: ‘Ci sono due festival veramente desiderati”, dice. O questo numero 538 dovrebbe festeggiare adesso, in un momento in cui la terza ondata è al suo apice. D’altra parte, non si può nemmeno aspettare a lungo, perché dopo di ciò arriverà un punto in cui le prove delle esperienze non saranno più necessarie per un’ulteriore apertura alla società.

Infine, pubblicheranno i risultati della ricerca su riviste scientifiche, sottolinea Voss. Ma ora semplicemente non c’è tempo per questo. Il design della ricerca cambia fino all’ultimo minuto. La pressione della politica, della società e del settore giovanile è alta. È vero che molte persone si sono iscritte al festival. Ma non dimenticare: un milione di persone vuole comprare un biglietto per il festival musicale, quindi anche questo è ampio.

READ  Il passaggio a qlc-nand sembra essere più lento per P2 SSD - Computer - Le notizie sono cruciali