QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

I talebani chiedono la ripresa dei voli internazionali regolari verso l’Afghanistan | All’estero

I paesi occidentali hanno utilizzato l’aeroporto di Kabul per evacuare circa 120.000 persone con aerei militari. L’esercito americano ha danneggiato aerei militari e commerciali e il sistema radar dell’aeroporto prima di lasciare il paese. L’aeroporto è stato successivamente riparato con l’aiuto di squadre tecniche del Qatar e della Turchia e il primo volo internazionale è atterrato a Kabul il 13 settembre. D’altro canto, il traffico aereo internazionale è partito a rilento. Compagnie aeree come Pakistan International Airlines e Afghan Kam Air hanno operato finora un numero limitato di voli.

Secondo i talebani, molti afgani sono bloccati all’estero a causa del numero limitato di voli internazionali. Sembra che “non possano più tornare in patria”. L’aeroporto è pienamente operativo per i voli nazionali e internazionali. Il portavoce ha concluso che l’Agenzia internazionale per l’energia (Emirato islamico dell’Afghanistan) offre la sua piena collaborazione con le compagnie aeree e si aspetta che tutte le compagnie aeree e i paesi che in precedenza hanno volato a Kabul riprendano i loro voli come prima.

READ  L'Italia vuole accogliere i turisti con passaporto vaccinale entro metà maggio | Il coronavirus si sta diffondendo