QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

I talebani hanno invaso Kandahar, anche la capitale della provincia di Uruzgan

Il governatore di Uruzgan si arrese a condizione che soldati, agenti e funzionari potessero lasciare la città. Hanno consegnato le armi e le auto ai talebani. Gli uffici governativi e le strutture dell’organizzazione umanitaria vengono ora saccheggiati. Questo è stato riportato da varie fonti a Tarin Kowt.

Le foto mostrano combattenti talebani che entrano nelle proprietà del governatore. La bandiera bianca dei talebani sventola sul rotore al centro. Secondo i residenti, l’espulsione è avvenuta finora senza violenze contro i civili. Molte famiglie erano già fuggite dai combattimenti nei giorni scorsi.

La prossima settimana, i talebani dovrebbero effettuare una ricerca porta a porta alla ricerca di avversari, armi e oggetti di valore. Ci sono ancora cadaveri di combattenti o agenti nei campi intorno alla città.

Venerdì anche la grande città di Lashkar Gah nella provincia di Helmand è caduta nelle mani dei talebani. Giovedì hanno catturato Herat, la terza città più grande del paese. A questo punto, c’erano ancora pesanti combattimenti in molti altri luoghi. La caduta di Kandahar e di Herat in particolare è stata una grande perdita per il governo e l’esercito.

“Dopo i pesanti combattimenti della scorsa notte, i talebani hanno preso il controllo di Kandahar”, ha detto all’agenzia di stampa Reuters un funzionario del governo locale. L’aeroporto di Kandahar, dove da anni sono di stanza i soldati della Nato, sarebbe ancora in mano ai militari. Fonti hanno riferito all’AFP che funzionari militari e governativi hanno evacuato Askar Gah dopo aver firmato un accordo con i militanti.

Giovedì sera i talebani hanno rapidamente confermato il loro controllo su Herat. In nessun momento importanti edifici governativi sono stati rovesciati e i combattenti hanno marciato nella città cantando bandiere. Un giornalista locale ha detto all’AFP che la principale stazione di polizia della città è stata la prima ad essere sequestrata senza opporre resistenza. “Il nemico è fuggito”, ha detto su Twitter un portavoce dei talebani.

READ  I manifestanti attaccano il consolato iraniano in Iraq dopo l'uccisione di un attivista ...

prendi Kabul

Giovedì i talebani hanno preso il controllo della città provinciale di Ghazni, 150 km a sud-ovest della capitale Kabul, lungo la strada per Kandahar. Con questo, da venerdì i talebani hanno preso il controllo di almeno 12 delle 34 città di provincia e Kabul è ora tagliata fuori anche dal sud-ovest del Paese. La maggior parte dei capoluoghi di provincia catturati dai talebani negli ultimi giorni si trovava nel nord e nell’ovest.

Le famiglie afgane fuggite da Kunduz siedono fuori dalle loro tende improvvisate vicino a Sara North a Kabul.Foto AFP

È ampiamente temuto che si stia avvicinando la cattura di Kabul; I talebani ora controllano i due terzi del paese e possono effettivamente circondare la capitale e isolarla dal resto del paese. Se ciò accadesse, sarebbe difficile per l’esercito inviare rinforzi da Kabul alle città che rischiano di essere invase.

Gli Stati Uniti hanno annunciato giovedì sera che stanno evacuando diversi membri del personale dell’ambasciata nella capitale in risposta alla rapida avanzata dei talebani. Altri americani sono invitati a lasciare immediatamente il paese. Gli Stati Uniti stanno inviando 3.000 unità a Kabul per aiutare a evacuare il personale dell’ambasciata. Il ministero della Difesa britannico ha annunciato che 600 soldati saranno inviati in Afghanistan per aiutare il popolo britannico a lasciare il paese.

Sanzioni

Il segretario di Stato americano Anthony Blinken ha discusso della situazione in Afghanistan con il Canada, la Germania e il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg. Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite sta preparando una dichiarazione che condanna l’avanzata dei talebani e minaccia sanzioni per “aver messo in pericolo la stabilità dell’Afghanistan”.