QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

I talebani sequestrano cinque capoluoghi di provincia in tre giorni, inclusa la capitale strategicamente importante Kunduz | all’estero

L’avanzata dei talebani in Afghanistan si sta muovendo rapidamente ora che le forze straniere se ne sono andate. Il gruppo ha occupato cinque capoluoghi di regione in tre giorni. Funzionari afgani affermano di aver invaso le città settentrionali di Kunduz e Sar-e-Pul in due province con lo stesso nome. Kunduz in particolare è visto come una vittoria strategica molto importante per i talebani.




Dopo il ritiro delle forze internazionali dall’Afghanistan a maggio, il movimento fondamentalista talebano è cresciuto. Il gruppo ha guadagnato terreno negli ultimi mesi.

Gli ultimi giorni stanno passando molto velocemente. Ci sono state segnalazioni di scontri violenti nelle strade questa mattina a Kunduz. Un residente ha riferito telefonicamente all’Afp di “caos completo” nel capoluogo dell’omonima provincia. I talebani hanno raggiunto la piazza principale della città. Stanno venendo bombardati da aerei”. Fonti locali affermano che l’incendio è stato causato dal lancio di razzi talebani e da attacchi aerei delle forze armate. Alcuni residenti hanno cercato di fuggire o nascondersi nelle loro case. “Le strade sono chiuse e le persone non possono portare i feriti negli ospedali “, affermano fonti locali.

Personale di sicurezza afghano nella provincia di Herat. © AFP

I funzionari locali hanno successivamente confermato che i talebani controllano efficacemente tutti i principali edifici governativi. Un membro del consiglio di contea ha detto all’agenzia di stampa tedesca DPA che i conducenti locali sono fuggiti all’aeroporto. Questo rimarrà nelle mani delle forze di sicurezza. I talebani hanno anche preso il controllo di Kunduz nel 2015 e nel 2016, ma non sono stati in grado di mantenere la città a lungo.

La riconquista di Kunduz è vista come il più grande successo militare dei talebani da quando le forze straniere hanno iniziato la fase finale del loro ritiro. Kunduz è la sesta città più grande del paese e la capitale dell’omonima provincia. Ha una popolazione di 370.000 persone. Le autorità afgane hanno detto più tardi nella giornata che i commando sono stati schierati per riprendere posizioni strategicamente importanti nella città. Si dice che i talebani siano già stati espulsi da un’emittente televisiva.

mortai

Oggi i talebani hanno conquistato anche la città di Taluqan, capoluogo della provincia nordorientale di Tachar. “Il governo non è riuscito a inviarci aiuti in tempo e abbiamo dovuto ritirarci dalla città questo pomeriggio”, ha detto un funzionario della sicurezza.

I talebani avevano precedentemente catturato la capitale della provincia di Sar-e-Pul, nel nord del paese. Occuparono il seggio del governatore e il quartier generale della polizia. Il governo si nasconde in un edificio dell’esercito anch’esso esposto a colpi di mortaio. I talebani hanno isolato un battaglione militare alla periferia della città. “Tutte le altre parti della città sono sotto il controllo dei talebani”, ha detto un membro del consiglio provinciale.

Ieri i talebani hanno preso il controllo della città di Sheberghan, capitale della provincia di Jawzjan, nel nord del Paese. Venerdì, l’organizzazione fondamentalista è riuscita per la prima volta a impossessarsi di un capoluogo regionale, in particolare Zaranj, nel sud-ovest del Paese.


Guerillastrijd

I talebani hanno governato la maggior parte del paese negli anni ’90. Il loro regime è stato rovesciato quando gli Stati Uniti hanno invaso il suolo americano dopo gli attacchi terroristici dell’11 settembre 2001. I talebani hanno condotto una guerriglia contro le forze governative a Kabul e le forze internazionali nel loro paese negli ultimi due decenni.

La situazione è cambiata quando l’anno scorso l’allora presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha raggiunto un accordo con gli estremisti per il ritiro delle forze statunitensi dall’Afghanistan. I talebani hanno promesso di negoziare la pace con il governo afghano a Kabul e hanno detto che non avrebbero più permesso a organizzazioni terroristiche come al-Qaeda di usare il loro paese come base.

Tuttavia, c’è poco movimento nei colloqui di pace tra i talebani e il governo afghano. La comunità internazionale segue con crescente preoccupazione gli sviluppi in Afghanistan.

Parti della provincia di Helmand, a sud di Kabul, sono state distrutte dopo pesanti combattimenti tra talebani e forze governative.

Parti della provincia di Helmand, a sud di Kabul, sono state distrutte dopo pesanti combattimenti tra talebani e forze governative. © AP

Rifugiati afgani vicino al confine con il Pakistan.

Rifugiati afgani vicino al confine con il Pakistan. © AP

Personale di sicurezza afghano nella provincia di Herat.

Personale di sicurezza afghano nella provincia di Herat. © Agenzia per la protezione dell’ambiente

Personale di sicurezza afghano nella provincia di Herat.

Personale di sicurezza afghano nella provincia di Herat. © Agenzia per la protezione dell’ambiente

Parti della provincia di Helmand, a sud di Kabul, sono state distrutte dopo pesanti combattimenti tra talebani e forze governative.

Parti della provincia di Helmand, a sud di Kabul, sono state distrutte dopo pesanti combattimenti tra talebani e forze governative. © AP

Parti della provincia di Helmand, a sud di Kabul, sono state distrutte dopo pesanti combattimenti tra talebani e forze governative.

Parti della provincia di Helmand, a sud di Kabul, sono state distrutte dopo pesanti combattimenti tra talebani e forze governative. © AP

READ  La situazione in Grecia è fuori controllo: oltre 1.300 in ...